Uruguay – Francia

Uruguay – Francia, la qualità del calcio

Esce la prima partita dei quarti di finale, ed è super interessante in termini di spettacolo e qualità di calcio offerto. Parliamo di Uruguay contro Francia, con due passaggi precedenti che già sono piaciuti, contro avversari di un certo livello. Tra i due sottolineiamo l’Uruguay di Edinson Cavani, è il caso di dirlo, perchè il Matador ha segnato una doppietta decisiva nell’ottavo di finale contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo, vincendo la partita 2 – 1.

Entrambi i gol sono stati delle perle di rara bellezza, e da qui il primo riferimento di oggi, perchè Cavani è uscito infortunato poco dopo il secondo gol e sembrava che ci fossero dei problemi proprio ai muscoli delle gambe. Ancora non si è sottoposto alla visita medica, ma le prime indiscrezioni dicono che non riuscirà ad esserci contro la Francia e in caso di problemi chiaramente più consistenti potrebbe anche essere finito il suo Mondiale. In attesa di info aggiuntive speriamo che tutto vada per il meglio. In attacco comunque ci sono delle valide alternative per l’Uruguay come ad esempio il Kun Aguero, decisivo nell’assist del primo gol di Cavani. Il giocatore ha comunicato che farà di tutto per essere presente ai quarti chiaramente. La situazione nella squadra rimane comunque tranquilla.

Con Cavani e Suarez davanti tutto è più facile. Ma se lo stato di forma dei due leader tecnici dell’Uruguay è quello ideale, bisogna riconoscere anche l’organizzazione di un Uruguay che si conferma outsider di lusso. Tosta, tonica, corta, con un centrocampo di giovanissimi affamati, una difesa arcigna e quei due fenomeni davanti. L’Uruguay ora fa paura a tutti, anche alla Francia. Sará un quarto di finale tutto da vivere

Uruguay – Francia

URUGUAY – FRANCIA (© KOVOP58 / SHUTTERSTOCK.COM)

Passando alla Francia invece c’è stata un’ottima partita vinta contro l’Argentina per 4 – 3, con il match inizialmente riaperto dopo uno svantaggio che sembrava netto, e che invece è stato solo passeggero con la Francia che ha divagato portandosi avanti e resistendo nel finale. Qualità dei giocatori prima di tutto e soprattutto gioco che man mano che si va avanti evolve, il che significa miglioramento continuo e facilità per i vari giocatori nel trovarsi in mezzo al campo.

Pur subendo tre gol, la Francia è parsa sempre in controllo del match. Un’altra vittoria e i quarti di finale conquistati con merito. Il centrocampo di alto livello composto da Pogba – Kante – Matuidi ha ancora una volta convinto. E soprattutto ha rivelato ancora una volta la sua forza al mondo Kylian Mbappé. Imprendibile, elegante, letale, decisivo.

Lascia un commento