Pronostici Serie C

Pronostici Serie C: la terza serie italiana – Trucchi e consigli per scommettere e vincere

Serie_C_logo

Fare pronostici Serie C non è affatto semplice. Bisogna conoscere profondamente il territorio regionale per azzeccare le scommesse e non sempre il compito è così semplice come si potrebbe pensare. La Serie C, oggi nota come Lega Pro, è la fucina dei talenti italiani, che però poi non ricevono le giuste attenzioni dalle squadre della Serie A. I talenti italiani sono tanti e non è vero che non esistono più i Totti e i Cannavaro. Purtroppo, piuttosto che dare spazio ai nostri giovani, le squadre più blasonate, preferiscono spendere milioni di euro all’estero, su scommesse ha quasi mai ripagano il prezzo del cartellino. La Lega Pro è molto importante per la crescita del movimento calcistico italiano e se vogliamo qualificarci per i prossimi Mondiali o anche solo gli Europei, sarà meglio che le squadre di club si diano una mossa, perché il povero Mancini non può fare tutto da solo, nelle poche occasioni che ha di mettere assieme i giocatori più talentuosi. Una volta, esistevano i blocchi. Il blocco Juve, ad esempio, in passato ha rappresentato gran parte delle migliori nazionali italiane. Al “blocco”, si andavano poi ad affiancare i migliori giocatori delle altre squadre. Siccome le formazioni italiane non puntano più sui giovani di Serie C, se non quelli veramente forti, i blocchi non esistono più, se non blocchi di stranieri, inutili per la formazione azzurra.

Pronostici Serie C

La storia della Serie C, oggi nota come Lega Pro

La Serie C, che oggi è nota col nome di Lega Pro, fu creata nel lontano 1926, quando le autorità fasciste decisero di riformare i principali campionati su base nazionale, aumentando il numero di squadre partecipanti e promuovendo molte squadre regionali dalla terza divisione alla seconda divisione.

All’epoca vennero formati due grandi campionati, il Direttorio Divisioni Inferiori Nord per le squadre del nord Italia e il Direttorio Divisioni Inferiori Sud, che successivamente venne rinominato in Direttorio Meridionale. Queste leghe non durarono a lungo; dopo un’ulteriore riforma, le leghe vennero sciolte tra il 1930 e il 1931. Le squadre che possedevano campi di grandi dimensioni, 100 x 60 metri, vennero promosse in Prima Divisione, ovvero il cosiddetto “campionato nazionale”.

La Seconda Divisione non prevedeva retrocessioni nei campionati regionali, in quanto la maggior parte delle squadre, venivano rielette ad inizio campionato. Una volta raggiunta la “soglia critica”, la federazione italiana decise di chiudere le due leghe e di trasferire tutte le squadre ai “Direttori Regionali” (Comitati Regionali) in modo che il lavoro fosse delegato a personale regionale più efficiente ed organizzato.

Come si gioca in Lega Pro: due divisioni per raggrupparle tutte

Nel 1978 il settore semi-professionale fu abolito; La Serie D divenne una lega dilettante, mentre la allora Serie C, venne divisa in due leghe professionali. Il 20 giugno 2008 la lega fu ristrutturata e prese il nome attuale di Lega Italiana Calcio Professionistico.

Dopo la riforma della lega del 2014, le due precedenti divisioni di Lega Pro Prima Divisione e Lega Pro Seconda Divisione, sono state fuse in una nuova lega; la Lega Pro Divisione Unica o più informalmente nota solo come Lega Pro. Questa è la struttura della attuale Lega Pro: 60 squadre divise geograficamente in tre gruppi di 20 ciascuno. Alla fine di ogni stagione, quattro squadre vengono promosse in Serie B (tre sono le vincenti dei rispettivi gironi, mentre la quarta viene decisa con uno spareggio tra le migliori seconde). Mentre nove sono le squadre che retrocedono tra i dilettanti. Le ultime classificate, retrocedono direttamente, mentre le altre quattro, partendo dalla penultima, si affrontano nei play-out per non retrocedere. Grazie a così tante combinazioni, i pronostici Serie C non sono affatto semplici.

Stadio San Vito

Stadio San Vito di Cosenza Calcio – Serie C

Nel maggio del 2017, l’assemblea della Lega Pro ha approvato all’unanimità il ritorno al nome originale di Serie C. La stagione 2017-18 della Serie C comprende 19 squadre in ciascuna delle tre divisioni, dopo le modifiche apportate per i club esclusi.

Le squadre di Serie C impegnate nelle coppe

Oltre a partecipare alla Serie C, le squadre di terza categoria, che chiaramente non disputano partite ufficiali internazionali, sono impegnate nella Coppa di Lega Pro. A questa coppa, partecipano tutte le squadre di terza divisione, che non partecipano invece alla Coppa Italia. Questa coppa, è la terza per importanza in Italia e i pronostici Serie C ogni anno si sprecano su di essa, alla ricerca della vincitrice di turno.

Siccome alla Coppa Italia partecipano 27 squadre della Serie C, in base alle posizioni della stagione passata, le restanti 33 squadre, si sfidano per la Coppa di Lega Pro. Il primo turno, prevede la formazione di 11 gironi, composti ognuno da 3 squadre ciascuna. Nella seconda fase, entrano in gioco tutte le altre formazioni che hanno preso parte alla Coppa Italia, più le 11 vincenti dei rispettivi gironi, per un totale di 38 squadre. Da questo punto in poi, le squadre si sfidano in partite ad eliminazione diretta, che si disputano su un solo turno. Solo per semifinali e finale, sono previsti incontri di andata e ritorno. I pronostici Serie C per questa coppa, sono tra i favoriti degli scommettitori della terza divisione.

Le squadre che hanno partecipato e vinto agli ultimi campionati di Serie C

Come ben saprai o avrai ormai intuito, la Serie C è stata divisa per gironi per moltissimi anni, per cui fare un albo d’oro diventa davvero una cosa troppo complicata e inutile in cui addentrarsi in un articolo come questo. Ci sono squadre però, che nella loro storia hanno vinto molte volte questa serie, vediamo quali sono le squadre che hanno ottenuto un maggior numero di successi:

cosenzapiacenzaLecce

  • 35: Lecce
  • 34: Piacenza
  • 31: Cosenza
  • 30: Siracusa

Seguono: Empoli, Treviso, Salernitana, Prato e Cremonese con 29; Rimini, Ravenna e Arezzo con 28; e poi via – via tutte le altre.

Sono tantissime nel corso degli anni le squadre che hanno preso parte al campionato di Serie C e alla Lega Pro poi. In totale, si contano ben 329 formazioni, che dal 1935 in poi si sono alternate dandosi battaglia per entrare nel calcio che conta. Da queste formazioni, sono escluse quelle che parteciparono al campionato subito dopo la Seconda Guerra Mondiale (3 stagioni in totale), perché durante questi anni, le leghe vennero suddivise in campionati completamente indipendenti.

I migliori marcatori della C e altre interessanti statistiche

Nel corso degli anni, sono moltissimi i calciatori che hanno disputato incontri di Serie C, ma alcuni di loro, si sono distinti per merito. Partiamo dai cannonieri, i migliori di tutti i tempi. In fondo, sono loro ad accendere più di tutti i cuori dei tifosi, ecco la classifica dei migliori tre cannonieri di tutti i tempi della terza divisione italiana:

  1. Gianni Califano con 163 reti
  2. Renato Campanini 155 reti
  3. Erminio Bercarich 152 reti

Oltre ai migliori cannonieri della Serie C di tutti i tempi, vale la pena ricordare altre imprese storiche avvenute in questa lega, come ad esempio:

  • Il record di punti ottenuti in una sola stagione, appartiene al Bologna, che nel campionato 1994/95, realizzò ben 81 punti
  • Sempre il Bologna, è la squadra che detiene il record di maggiori vittorie in un solo campionato, ben 24
  • Sono invece 5 le formazioni che sono riuscite a totalizzare un minor numero di sconfitte, in tutto il campionato, con appena 1 partita persa, troviamo: Livorno, Ternana, Bologna, Brescia e Reggiana
  • Ci sono anche i migliori portieri, come i migliori attaccanti. Tarabocchia, che militava all’epoca nel Lecce, è quello che è riuscito a rimanere imbattuto per più minuti, 1791 per la precisione, nel campionato 1974/75

FIGC, Serie B e Serie C, non ne escono con la faccia pulita dopo l’ultimo caos

L’ultimo caos dei campionati, che ha coinvolto le leghe di serie B e C, è una vera e propria barzelletta all’italiana. Basti pensare, che dopo circa 6/7 giornate di campionato, ci sono ancora squadre che non sanno dove giocare questa stagione in corso. Intanto, la Serie B è partita con solo 19 squadre iscritte su 22.

Il caso più eclatante di tutti, riguarda la Virtus Entella. I campionati di Serie B e C proseguono, eppure la squadra di Chiavari, non sa ancora dove giocherà. L’allenatore Roberto Boscaglia, dopo aver disputato la prima partita di C, vinta per 3 a 1 tra l’altro, è stato fermato con tutta la formazione dalla lega di C, perché secondo i dirigenti della federazione, l’Entella doveva disputare il campionato di B, dato che la penalizzazione di una delle tre squadre retrocesse, avvantaggiava nello scorso campionato il ripescaggio della formazione ligure. Al momento, non si sa ancora niente e i campionati proseguono, nonostante una squadra sia ferma ai box, senza sapere dove giocare. Incredibile!

Le scommesse sulla stagione in corso della Serie C

Nonostante i mille problemi legati alle iscrizioni, alla seconda divisione e al caos che c’è stato in estate, la Serie C è riuscita comunque a partire e le favorite si daranno battaglia fino all’ultima giornata, per tornare nel calcio che conta. Le squadre più forti sulla carta sono le 4 provenienti dal campionato cadetto, oltre a Catania e Siena. Ma ci sono anche il Vicenza, il Pisa e la Juventus B, prima squadra italiana ad iscrivere una seconda formazione in un campionato professionistico italiano.

La Serie C più sofferta della storia, è quindi riuscita a partire, nonostante il caos creato dalle varie federazioni professionistiche, nessuna esclusa, poiché sempre di calcio italiano si parla e di figuraccia nei confronti delle altre nazioni. In attesa che il Tar si pronunci e riammetti altre squadre, che poi dovranno recuperare una caterva di partite, si evince che nel Girone A, le favorite sono Siena, Pisa e Novara. Nel Girone B spazio a Vicenza, Ternana e Feralpisalò, mentre nel Girone C, le favorite sono Catania, Casertana e Catanzaro.

Come per ogni campionato che si rispetti, ci sono anche le eventuali outsider, che potrebbero dare filo da torcere alle favorite, fino alla fine dei rispettivi gironi. Per il Girone A, ricordiamo Entella (se mai riuscirà a prendere il via in campionato), la Carrarese e l’Alessandria, ma anche Pro Vercelli, Piacenza e Juventus B. Nel Girone B, le probabili sorprese possono essere Triestina, Samb, Pordenone, Sudtirol, Monza (del neo-presidente Silvio Berlusconi) e AlbinoLeffe; infine nel Girone C, ci sono da tener d’occhio anche Siracusa, Juve Stabia, Trapani, Monopoli, Sicula Leonzio e Potenza.

Scommesse a breve termine sulla stagione di Serie C

Nonostante si tratti di un campionato minore, l’ultimo professionistico in Italia per importanza, sono diversi i bookmaker che offrono ai giocatori italiani la possibilità di scommettere su queste partite. Spesso si tratta di piccole squadre regionali, che lottano per un posto in paradiso, altre volte, per cause varie, vediamo coinvolte anche squadre con una storia molto ben diversa.

Le scommesse disponibili per la Serie C, sono ne più ne meno, le stesse che vengono offerte per le altre leghe. Tuttavia, c’è da fare una precisazione. La Serie C, spesso si disputa anche durante le pause per le nazionali, per questo motivo, è possibile giocare e divertirsi, anche quando la Serie A è ferma. C’è da ricordare però, che se per le leghe superiori, il numero di scommesse è molto ampio e variegato, lo stesso non vale per la C, dove spesso si offrono risultati, gol/under e poco altro ancora.

Come scommettere nel modo migliore sulla Serie C italiana

Se desideri scommettere sulla terza divisione italiana, prima di gettarti nella mischia, dovresti analizzare nel dettaglio ogni partita della Serie C. Siccome ci sono tre diversi gironi, il consiglio migliore è quello di concentrarti su un solo girone per volta se sei ancora alle prime armi. Considera che le squadre che giocano in casa, qui più di tutti, hanno un notevole vantaggio. Scopri gli infortunati, gli squalificati e gli indisponibili, prima di scommettere su un dato evento. Ecco cosa dovresti ricordare prima di piazzare le tue scommesse:

  1. Numerosi derby: essendo la terza categoria divisa per regioni, i derby sono numerosi e spesso il risultato in queste partite non è affatto scontato. È bene conoscere la storia delle due società prima di scommettere.
  2. Scommetti su un solo girone: se sei uno scommettitore alle prime armi, non prendere in considerazione tutte e 60 le squadre, potresti facilmente cadere in confusione. Inizia col girone del tuo paese.
  3. Partite combattute fino all’ultimo: se scommetti in live, ricorda che spesso e volentieri, nelle serie minori, il risultato cambia negli ultimi minuti, per cui non lasciarti scappare l’opportunità di vincere di più.
snai_serie_c

Pronostici Serie C 2018 – Scommesse a Snai

Con quali bookmaker è possibile scommettere sulla Serie C

Come è ovvio che sia, non tutti i bookmaker offrono la possibilità di scommettere sulla terza divisione professionistica d’Italia, ed è proprio per questo motivo, che abbiamo preparato per voi un elenco di 3 bookie, sicuri ed affidabili, per scommettere e divertirvi allo stesso tempo:

SNAI: SNAI è uno dei più famosi bookmaker italiani. Su questo sito è possibile scommettere si un’ampia gamma di eventi, compresa la Serie C. Accedendo al palinsesto sportivo della SNAI, ci si trova di fronte ad una schermata che sembra fatta apposta per i veri professionisti. Nella barra laterale sinistra, sotto la voce calcio, troviamo tutti i maggiori campionati del mondo, compreso quello italiano e le sue serie minori. Per gli appassionati dei campionati di terza divisione, non c’è sito più completo di quello della SNAI. 

 

 


Better Lottomatica: Se si desidera scommettere sui campionati minori del calcio italiano, non si può fare a meno che puntare su un bookmaker tutto italiano come Better Lottomatica. L’agenzia di scommesse più famosa d’Italia, propone un’ampia gamma di scommesse per la Serie C, tra cui: esito finale, goal/no goal, under/over, doppia chance e molte altre ancora. Un sito sicuro ed affidabile, tra i preferiti dai giocatori italiani, anche per il suo ampio palinsesto e gli interessanti bonus. 

 

 


Eurobet: Anche EuroBet è un bookmaker italiano, sicuro ed affidabile, con cui è possibile scommettere su tantissimi eventi sportivi, compresa la Serie C e la sua coppa. Gli appassionati del campionato di terza divisione italiano, troveranno sul sito un’ampia gamma di scommesse offerte, tra cui la possibilità di scommettere sul risultato esatto, i gol segnati, under/over, doppia chance e molto altro ancora. Un sito completo sotto ogni punto di vista, completamente regolato e controllato dalle autorità italiane, di cui vanno matti tantissimi giocatori. 

 

 

Conclusione: Serie C – dove crescono i giovani talenti italiani

La Serie C è l’ultimo campionato professionistico italiano, prima della serie dilettanti. È divisa in tre gironi e ognuno è molto combattuto. Le squadre appartengono spesso alle stesse regioni, per cui si verificano tanti derby e alcuni sono davvero molto accesi e intrinsechi di rivalità. Tra i bookmaker che abbiamo suggerito qui sopra, potrai certamente trovare quello che più soddisfa le tue esigenze. Ovviamente, per un’offerta migliore e più completa, il consiglio è quello di scommettere su un bookmaker italiano, il quale offre sempre di più anche per le serie minori e non solo per i principali campionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *