Udinese – Parma: in scena alla Dacia Arena il secondo anticipo di A

Gervinho

Udinese – Parma: in scena alla Dacia Arena il secondo anticipo di A

Torna in campo la Serie A dopo la sosta post-abbuffate di Natale e lo fa con il secondo anticipo di giornata, che vede di fronte Udinese e Parma, due formazioni in un buon stato di forma.

La sosta “natalizia” è terminata e mentre il mercato cosiddetto di riparazione è ancora in corso di svolgimento, torna in campo la Serie A. Lo fa con il secondo anticipo di giornata, che mette di fronte Udinese e Parma. Si tratta di un match molto delicato in realtà, soprattutto per la formazione di casa. Per allontanarsi definitivamente dalla zona retrocessione, infatti, i bianconeri devono dare continuità agli ultimi 3 risultati positivi consecutivi.

Per il Parma, invece, assoluta sorpresa di questo campionato, il discorso è completamente diverso. Gli emiliani cercheranno di conquistare anche la Dacia Arena e proveranno ad ottenere tre punti per dare ancora più continuità ad un campionato fino a questo momento, sorprendente. Attualmente, il Parma occupa la dodicesima posizione in classifica e con tre punti potrebbe addirittura avvicinarsi alla zona Europa League. Ma ora, andiamo a vedere quali potrebbero essere le probabili formazioni a scendere in campo.

Gervinho

GERVINHO (© FABRIZIO ANDREA BERTANI / SHUTTERSTOCK.COM)

Nicola, allenatore della formazione di casa, dovrà sicuramente fare a meno di Madragora e Pussetto, entrambi squalificati dal giudice sportivo, mentre ritroverà de Paul, corteggiato in Italia e all’estero da molte formazioni di spessore; Barak è pronto a prendersi una maglia da titolare in mezzo al campo, mentre in avanti potrebbe esserci Lasagna, nonostante il neo acquisto Okaka non vede l’ora di indossare la sua nuova casacca e dare una mano ai suoi compagni. Per il resto, invece, conferma piena per il solito 3-5-2, che vedrà D’Alessandro e Stryger Larsen a presidiare le fasce.

Compito diverso invece per l’allenatore emiliano, che ritrovato Inglese, lo potrà schierare nuovamente in campo per formare il tridente delle meraviglie, composto da Gervinho e Biabiany; mancherà per squalifica Scozzarella invece, quindi sara Stulac a prendere molto probabilmente il suo posto in mezzo al campo. Anche qui, confermato il solito 4-3-3, con Sepe in porta, Iacoponi, Bastoni, Bruno Alves e Gagliolo a formare la difesa e Barillà, Stulac e L. Rigoni a comporre il centrocampo.

Udinese (3-5-2): Musso; Opoku, Nuytinck, Troost-Ekong; Stryger Larsen, Fofana, Behrami, Barak, D’Alessandro; De Paul, Lasagna

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bastoni, Bruno Alves, Gagliolo; Barillà, Stulac, L. Rigoni; Gervinho, Inglese, Biabiany

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *