Perù e Danimarca

Perù e Danimarca è già da dentro o fuori

Un interessante match del Mondiale è Perù contro Danimarca, con la nazionale peruviana che torna al Mondiale dopo ben 36 anni di digiuno, si tratta dunque di un esordio storico che i giocatori cercheranno di onorare portando a casa il match. La Danimarca invece ricorda il suo ultimo successo su scala internazionale nell’Europeo del 1992.

Entrambe all’interno del girone hanno però un avversario ostico che ha da poco finito di giocare conquistando i primi 3 punti del torneo, ovvero la Francia. L’importanza di questo match diventa quindi di fatti molto grande, ed è già un dentro-fuori, tenendo conto di aver a che fare poi per entrambe con una delle pretendenti al titolo mondiale, o comunque in grado di mettere più che in difficoltà la propria formazione per eccellenza dei singoli e per un sistema di gioco già più collaudato, nonché sicuramente più abituato a palcoscenici di livello internazionale.

Il Perù non perde da ben 15 partite, potrebbe essere difficile spezzare questo trend positivo per gli avversari. Gli ultimi match sono stati composti da 10 vittorie e 5 pareggi, in tutte le competizioni. Per arrivare ai Mondiali sono riusciti a ribaltare delle partite che li vedevano in svantaggio anche di più reti e già sconfitti, non hanno mai mollato. Anche la Danimarca si è comunque preparata, riuscendo anche a presentarsi in forma e in grado di competere sul livello internazionale.

Perù e Danimarca

PERU’ – DANIMARCA (© SPF / SHUTTERSTOCK.COM)

Il Perù è imbattuto da 4 partite, un trend chiaramente molto più contenuto rispetto alla Danimarca, ma comunque valido. Entrambe come abbiamo spiegato dovrebbero spingere per portare a casa i 3 punti, che subito potrebbero diventare fondamentali per il passaggio del turno, quindi non è escluso aspettarsi una partita senza esclusione di colpi e sbilanciata dopo il periodo iniziale verso tante occasioni da gol, che chiaramente contribuiscono a divertire e rendere spettacolari i Mondiali appena iniziati.

Primo incontro in assoluto per queste due formazioni su livello internazionale. Alcuni giocatori sono da tenere d’occhio anche per il mercato estivo, come Paolo Guerrero o Christian Eriksen da entrambe le parti, e come per altri condottieri per così dire delle altre squadre, traineranno probabilmente le proprie formazioni nell’impostazione del gioco, e magari saranno decisivi. Sicuramente interessante da seguire, sarà un Mondiale denso di emozioni, tenendo conto che non solo le partite di cartello tra top team possono essere interessanti, ma in modo completo praticamente ogni match disputato in Russia nei nuovi stadi costruiti per l’evento.

Lascia un commento