Probabile ritorno di Cassano

Parma, probabile ritorno di Cassano per il ritorno in Seria A, che pare convalidato

La proprietà del Parma non sembra chiudere al ritorno di Cassano per riuscire ad essere competitivi nella prossima stagione di Seria A, che ieri è stata presentata in termini di giornate di campionato. Il giocatore potrebbe essere pronto a tornare, e forse la società è già in trattativa per riportarlo a giocare, anche se non ci sono informazioni precise e soprattutto certe al momento.

L’amministratore delegato gialloblù non esclude il ritorno di FantAntonio e sui 5 punti di penalizzazione dice: “Speriamo nel ricorso, anche perché non eravamo a conoscenza dei fatti che ci contestano”. Che il gialloblù gli fosse rimasto nel cuore è cosa nota da tempo. Lo è forse un po’ meno il fatto che, quello stesso colore, potrebbe essere quello del rilancio e dell’ultima occasione in Serie A. Sì, perché tre anni e mezzo dopo la rescissione del contratto che chiuse una delle più tormentate storie d’amore del calcio, per Antonio Cassano potrebbero riaprirsi le porte del Parma.

E a stimolare quella che, per ora, resta poco più di una suggestione è stato proprio l’amministratore delegato gialloblù, Luca Carra: “Non abbiamo ancora finito sul mercato – ha annunciato ai microfoni di Radio Sportiva -. Cerchiamo giocatori di esperienza. Se Cassano può tornare? Mai dire mai…”.

Probabile ritorno di Cassano

ANTONIO CASSANO (© FABIO DIENA / SHUTTERSTOCK.COM)

Cassano arrivò al Parma nella stagione 2013-2014, quella della qualificazione all’Europa League a cui però la società emiliana non riuscì ad iscriversi a causa del mancato ottenimento della licenza Uefa. FantAntonio fu protagonista con 12 gol e 8 assist (una delle sue migliori stagioni in carriera). Cosa successe l’anno seguente è storia nota: caos societario, rescissione del contratto il giorno dopo il tesissimo finale di Parma-Cesena e il faccia a faccia con i tifosi. Oggi Cassano continua ad allenarsi da solo e chissà magari a preparare proprio il ritorno nel calcio che conta.

Dove, in caso di approdo al Parma, potrebbe trovare due ex Roma come Cerci ed Aquilani, anche se Carra frena: “Nomi accostati a noi ce ne sono tanti – dice ancora l’ad -. E’ vero che cerchiamo giocatori di esperienza, ma alcuni come Gobbi li abbiamo già presi”. Poi un commento sui calendari di A compilati ieri e sui 5 punti di penalizzazione: “Tre anni fa cominciavamo la Serie D, vedere il nostro nome accostato alle grandi del calcio è stata una grande emozione, da ripetere.

Lascia un commento