Napoli – Udinese: azzurri sulle ali dell’entusiasmo

Napoli - Udinese

Napoli – Udinese: azzurri sulle ali dell’entusiasmo

Dopo essersi qualificati per i quarti di finale in Europa League, dove affronteranno l’Arsenal, gli azzurri di Ancelotti si rituffano in campionato.

Nell’ultima gara, gli azzurri di Ancelotti sono stati sconfitti 3 – 1 dal Salisburgo in Europa League, una sconfitta indolore però, perché ha comunque regalato ai partenopei il pass per i quarti di finale della competizione europea. Ora, è il momento di tornare con la testa al campionato, per affrontare l’Udinese in casa. Il distacco dalla Juve sembra ormai incolmabile, tuttavia, dopo qualche risultato altalenante, ora gli azzurri devono anche guardarsi le spalle ed evitare che Milan o Inter si avvicinino troppo.

In campionato non è un momento molto brillante per gli azzurri e se ci aggiungiamo anche la sconfitta di Salisburgo, nelle ultime 3 sono arrivate due sconfitte e un pareggio col Sassuolo. La gara con la Juve è stata chiaramente condizionata dall’espulsione di Meret, tuttavia, contro il Sassuolo il Napoli non ha saputo dare una pronta risposta, anzi, sembrava avere già testa all’Europa, e solo un guizzo di Insigne ha evitato la sconfitta. Ora che il Milan è a -6 sono da evitare altre distrazioni.

Napoli - Udinese

NAPOLI – UDINESE (© NAPRESS / SHUTTERSTOCK.COM)

L’Udinese arriva da una netta sconfitta per 4 – 1 contro la capolista, che ha giocato con molte seconde linee. Tuttavia, prima di questo stop che ci può stare, erano arrivate 2 vittorie molto importanti, contro Bologna e Chievo. Ora, la zona salvezza è più una realtà. Il vantaggio sulla zona retrocessione è di 4 punti però, non moltissimi per stare tranquilli. Ovviamente, la gara del San Paolo sarà proibitiva se scenderanno in campo come contro la Juve. Non si chiede di vincere, ma solo di tirare fuori gli attributi.

Tornano dopo l’assenza in Europa, i due centrali di difesa nel Napoli, Koulibaly e Maksimovic. I due terzini, invece, dovrebbero essere nuovamente Hysaj e Mario Rui, ma non è da escludere la presenza di uno tra Malcuit o Ghoulam. In mezzo al campo, ci saranno i soliti Callejon, Ruiz, Allan e Zielinski, ma sono pronti a prendersi una maglia da titolare anche Verdi o Ounas. Infine, in attacco, se non dovesse recuperare capitan Insigne, spazio alla coppia Milik – Mertens, con quest’ultimo ancora alla ricerca del suo primo gol nel 2019. Tra i bianconeri, invece, mancheranno sicuramente Opoku e Nuytinck, rispettivamente per squalifica e infortunio, quindi spazio a Wilmot o Larsen.

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Ruiz, Allan, Zielinski; Milik, Mertens

Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Ekong, Wilmot; Larsen, Fofana, Mandragora, De Paul, Zeegelaar; Pussetto, Lasagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *