Napoli - Torino

Napoli – Torino: azzurri cercano continuità dopo la vittoria in Svizzera

Dopo la convincente prova in Europa League, gli azzurri si gettano nuovamente in campionato per non perdere ulteriore distanza dalla Juventus capolista.

Dopo l’ottima prova contro lo Zurigo in Europa, il Napoli si prepara ad ospitare il Torino dell’ex tecnico azzurro Walter Mazzarri, che nella città partenopea ha lasciato tanti ottimi ricordi. Entrambe le formazioni inseguono obiettivi, difficili da raggiungere. La Juve sembra impossibile da riprendere grazie ad un vantaggio di +11 accumulato fino ad oggi. Per il Torino, a -4 dalla zona Europa, sembra altrettanto difficile riprendere squadre più avanti come Atalanta, Lazio e Roma.

Il campionato degli azzurri, nonostante il distacco dai bianconeri, è sicuramente ottimo. Purtroppo, scrollarsi di dosso il titolo di seconda forza di A non sarà semplice finché davanti avrà una Juve così. La distanza dalla capolista, ma anche dalla terza, permetterà al Napoli di giocare un po’ più tranquillamente, visto che ormai l’obiettivo di stagione principale sembra essere diventato l’Europa League.

Napoli - Torino

NAPOLI – TORINO (© CRISTIANO BARNI / SHUTTERSTOCK.COM)

I granata, invece, nonostante una buona posizione di classifica, non stanno disputando un campionato esaltante, costellato di tanti alti e bassi. Attualmente, la squadra di Mazzarri occupa l’ottavo posto in classifica, il primo a non qualificarsi per l’Europa. Non proprio un piazzamento di cui vantarsi, eppure, raggiungere chi le sta davanti non sembra affatto semplice, anche perché Lazio, Roma e Atalanta non mostrano segni di cedimento. Un obiettivo il Torino però ce l’ha, ovvero quello di restare agganciato a questo treno il più possibile, perché fino alla fine non è mai detto. Ovviamente, fare risultato a Napoli contro una squadra così in forma non è facile per nessuno, ma gli uomini di Mazzarri sicuramente proveranno a dare fastidio alla squadra di Ancelotti.

Il Napoli deve fari i conti con la partenza definitiva e ufficiale di Marek Hamsik, andato in Cina a riscuotere un po’ di milioni e con gli infortuni di Mario Rui e Albiol. A destra, riparte il ballottaggio Malcuit-Hysaj. Mentre in mezzo al campo, potrebbe rivedersi lo stesso quartetto di Zurigo. Solo Verdi è l’unico che possa strappare una maglia da titolare, magari a Zielinski. In avanti, dovrebbe tornare Mertens dal primo minuto, anche se Milik sembra in un buon momento di forma e non sarà facile scalzarlo facilmente.

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Ruiz, Zielinski; Insigne, Mertens

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; Aina, Meité, Rincon, Baselli, Ansaldi; Iago Falque, Belotti

Lascia un commento