Milan - Bologna

Milan – Bologna: rossoneri obbligati a vincere per non perdere l’Europa

Dopo un inizio esaltante dell’anno, i rossoneri di Gattuso si sono persi per strada e con loro, si è perso anche il piazzamento in Champions a quattro dal termine.

L’incontro tra Milan e Bologna chiuderà questa 35a giornata di Serie A. Si giocherà a San Siro lunedì sera, ben 3 giorni dopo Juve – Torino, che ha aperto questa giornata venerdì. Il Diavolo ha perso proprio nell’ultimo turno il quarto posto a favore della Dea e ora non può non vincere se vuole cercare di riconquistare il piazzamento in Champions League. Tuttavia, non sarà facile battere il Bologna, poiché i felsinei sono la squadra più in forma di questo momento, riuscendo definitivamente a sottrarsi alla lotta per non retrocedere.

Perdendo col Torino, il Milan ha perso il quarto posto a favore dell’Atalanta, ma è stato scavalcato anche dalla Roma, che si è ripresa con la cura Ranieri. Per rimettere in riga i suoi, Gattuso ha portato tutti in ritiro. Basterà per vincere e riappropriarsi del 4° posto, fondamentale per la prossima stagione? Se dovesse continuare così come sta facendo nelle ultime giornate, il Diavolo potrebbe addirittura restare fuori dalle coppe e subire un ulteriore ridimensionamento per la prossima stagione.

Milan - Bologna

MILAN – BOLOGNA (© BESTINO / SHUTTERSTOCK.COM)

Il Bologna, invece, vive un momento magico. Nelle ultime giornate, ha ottenuto ben sei vittorie. Un ruolino di marcia da prima della classe. Nel giro di qualche mese, Mihajlovic ha riportato a Bologna voglia di vincere ed entusiasmo, liberando definitivamente i felsinei dalla lotta per non retrocedere. Oggi, con otto punti di vantaggio sulla terzultima, anche se non c’è ancora l’aritmetica, possiamo dire che il prossimo anno il Bologna giocherà ancora in Serie A e molto probabilmente, con il serbo in panchina. Il Milan quindi dovrà fare molta attenzione, perché il Bologna andrà a San Siro per cercare l’impresa.

Problemi di formazione per Gattuso, che dovrà rinunciare agli infortunati Romagnoli, Calabria, Conti e Caldara. Spazio quindi ad Abate e Zapata. In avanti, coppia d’attacco composta da Cutrone e Piatek, alla ricerca del gol perduto. Tra le fila bolognesi, ci sono Mbaye e Soriano squalificati e quindi in campo dovrebbero scendere Calabresi e Poli. Davanti Palacio unica punta, supportato dal terzetto composto da Orsolini, Dzemaili e Sansone, con Santander ancora una volta in panchina.

Milan (4-3-1-2): G. Donnarumma; Abate, Musacchio, Zapata, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Paquetá; Cutrone, Piatek

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Calabresi, Lyanco, Danilo, Dijks; Poli, Pulgar; Orsolini, Dzemaili, Sansone; Palacio

Lascia un commento