Uruguay - Portogallo

L’Uruguay e il Portogallo si incontrano negli ottavi di finale a Sochi sabato sera

Cedric Soares ha avvertito gli avversari della Coppa del Mondo in Uruguay sulle “armi” del Portogallo mentre si concentra sul fermare la doppia minaccia di Luis Suarez e Edinson Cavani. Le due nazioni si scontreranno in uno dei primi match degli ottavi di finale a Sochi nella notte di sabato, che è praticamente uno scontro diretto tra i famosi attaccanti uruguaiani e il talismano portoghese Cristiano Ronaldo.

Suarez e Cavani hanno aiutato l’Uruguay a conquistare il primo posto nel loro girone, entrambi segnando nella vittoria per 3-0 contro la Russia lunedì, mentre Ronaldo ha già segnato quattro gol nella competizione. ‘Indubbiamente l’Uruguay ha giocatori eccellenti’, ha detto Cedric quando gli hanno chiesto di Suarez e Cavani.

‘È un paese che è stato due volte campione del mondo. Hanno una squadra eccellente, ma abbiamo anche le nostre armi. Abbiamo le nostre qualità e crediamo in noi stessi. Ci stiamo preparando per questa partita e avremo tempo, durante questa settimana, per farlo nel modo migliore.’ Il Portogallo è passato alla fase a eliminazione diretta dopo essere sopravvissuto a un ultimo spavento nella partita finale contro l’Iran, pareggiando 1-1 a Saransk.

Uruguay - Portogallo

URUGUAY – PORTOGALLO (© MEGO STUDIO / SHUTTERSTOCK.COM)

Il funzionario paraguaiano Enrique Caceres ha punito il difensore del Southampton Cedric per la mano nelle fasi conclusive dopo la revisione di un Video Assistant Referee. E’ sembrata una decisione incredibilmente dura, ancor di più quando, dopo un’altra rivisitazione del VAR, il difensore dell’Argentina Marcos Rojo è sfuggito alla punizione da un incidente simile durante la partita di martedì contro la Nigeria.

‘È una decisione della FIFA, dovrò restarmene a calciare in un angolo’, ha detto Cedric, non volendo entrare nella polemica che circonda il sistema VAR. ‘Possiamo solo preoccuparci di ciò che possiamo fare e non di ciò che non possiamo controllare’. Ma chi ha chiesto in particolare dei due incidenti, ha risposto: ‘Penso che siano mosse diverse. Posso spiegare il mio. Ho visto la palla e ho provato a saltare con l’avversario, ma non mi ha lasciato saltare. Quando ho tentato di farlo, ho alzato il braccio involontariamente e ho avuto un contatto con la palla e la mano.

Ma non ha cambiato la traiettoria della palla. Nella partita dell’Argentina, interferisce con l’attaccante e c’è solo un difensore nell’area. Sono anche d’accordo che non è stato (deliberato), ma da parte mia è stato molto più esagerato’.

Lascia un commento