Luis Muriel

Luis Muriel è arrivato a Firenze, visite mediche e poi la firma

“Non vedo l’ora di iniziare, ho mantenuto la parola”, queste le prime parole rubate all’arrivo di Muriel non appena atterrato in Italia per le visite mediche.

Luis Muriel è arrivato in Italia. Il talento colombiano è sbarcato in aereo a Bologna, dopo la partenza dalla Colombia e lo scalo a Madrid. Così torna sul suolo tricolore uno dei più promettenti calciatori degli scorsi anni, che poi non è mai riuscito a confermarsi a grandi livelli. Il viaggio che lo ha riportato qui è stato lungo e costellato da ritardi, ma alla fine ce l’ha fatta. Da Bologna, Muriel ha raggiunto Firenze, dove dovrà sostenere le visite mediche.

Inizialmente, queste visite erano previste per la giornata di ieri 2 gennaio, ma dati i ritardi aerei, sono slittate ad oggi. Subito dopo aver sostenuto le visite mediche, il giocatore potrà firmare con la Fiorentina. Come dichiarato dal club viola, la formula del trasferimento è del prestito con diritto di riscatto. Come ben sappiamo, sul calciatore c’era anche il Milan, ma la Fiorentina è riuscita a battere la concorrenza e ad ingaggiarlo, anche perché i diavoli rossoneri si sono mossi in ritardo, ovvero quando la viola aveva già un accordo di base con l’attaccante colombiano.

Luis Muriel

LUIS MURIEL (© THONGCHAI S / SHUTTERSTOCK.COM)

Al suo arrivo in città, le sue prime parole sono state: “Sono molto contento di essere qui, ho parlato tempo fa col direttore e gli avevo dato la mia parola che sarei venuto. Ho tanta voglia di iniziare, non vedo l’ora di essere in campo e cominciare a giocare. Il calcio italiano lo conosco bene, non vedo l’ora di dimostrare di essere forte”. Per Muriel si tratta di un vero e proprio ritorno nel nostro campionato, dove ha già giocato in Serie A con le maglie di Lecce, Udinese e Sampdoria e mettendo assieme in totale 165 presenze e segnando 43 reti. L’ufficialità del suo trasferimento in maglia viola, verrà dato solo dopo l’esito positivo delle visite mediche.

L’attaccante proveniente dal Siviglia comunque, dovrebbe superarle senza troppi problemi, anche perché nella squadra spagnola giocava con una certa regolarità. Il colombiano è arrivato in mattinata a Ponte Nuovo, un ambulatorio di Careggi che si occupa di medicina sportiva, prima di partire alla volta della clinica medica Fanfani per la seconda parte dei test. Appena i test verranno completati, l’attaccante si godrà qualche altro giorno di vacanza, prima di riunirsi con i compagni e il suo nuovo allenatore Pioli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *