Inter – Torino

Inter – Torino, già non si può perdere

Dopo la campagna acquisti a dir poco sinfonica, l’Inter contro ogni aspettativa ha perso la prima partita in casa del Sassuolo per 1 – 0, e ora c’è l’esordio a San Siro di un pubblico entusiasta appunto per la qualificazione in Champion’s League e per tutti gli acquisti fatti dalla società.

Cose non da poco e possibilità di un ottimo piazzamento hanno già fatto storcere il naso alla piazza, pertanto la partita contro il Torino già viene vista come una di quelle da non perdere assolutamente per lanciare un segnale di un piccolo sbandamento ma della presenza della squadra.

Vedremo se il Torino sarà d’accordo, perché la squadra di Mazzarri vede alcuni miglioramenti da parte di alcuni giocatori. Il Torino è una squadra che ovviamente si deve salvare, anche se ha raggiunto questo risultato con molta facilità nelle precedenti stagioni, dunque c’è anche la volontà di puntare ad un piazzamento in Europa League, e come abbiamo visto nella scorsa stagione ci sono andati molto vicini. Da qualche anno in modo alterno prendono parte alla competizione europea, giocando delle partite, ma senza arrivare alla fase decisiva. Il succo è che comunque si arriva il risultato, e la squadra rimane competitiva, lanciando subito un segnale al match con l’Inter, ovvero che non si molla nulla e sicuramente sarà una partita interessante da seguire e vedere per capire dove può arrivare soprattutto la squadra nerazzurra.

Inter – Torino

MAURO ICARDI (© BESTINO / SHUTTERSTOCK.COM)

Inter Dubbio Nainggolan per Spalletti. Ritrovato Skriniar che farà scivolare in panchina Miranda. Perisic dal 1′ con spostamento di Asamoah sulla linea difensiva. Vrsaljko favorito su D’Ambrosio.

Torino Leggeri miglioramenti per De Silvestri e Izzo. Se non dovessero recuperare dai rispettivi acciacchi, sono pronti Ola Aina e Bremer. Ansaldi esterno sinistro al posto di Berenguer nel 3-5-2 di Mazzarri. Da valutare anche le condizioni di Baselli che non ha preso parte all’allenamento odierno per un trauma distorsivo al ginocchio, in preallarme Soriano.

Sicuramente importante seguire Nainggolan, molto atteso sia dall’allenatore che dai tifosi trattandosi di uno degli acquisti che ha destato maggiore interesse e scalpore dato che parliamo di uno dei giocatori migliori a centrocampo disponibili nel nostro campionato. Proprio a centrocampo ci sono stati sbandamenti nella prima partita quindi si può dire che si attende ancora di più proprio per portare ordine al cuore della manovra della squadra sia in termini difensivi che offensivi. La qualità di gioco che vedremo potrà essere di riferimento per la stagione.

Lascia un commento