Inter, idea Vidal

Inter, idea Vidal e non solo, interesse per Vrsaljikjo ed è già successo per i tifosi

L’Inter si muove ancora sul mercato, e Spalletti continua a fare richieste alla società per avere un centrocampista di livello europeo e internazionale, in relazione anche alla Champion’s League da giocare, e che dunque non lascia spazio alla casualità.

L’obiettivo minimo a quanto pare è il passaggio del turno, anche se sapremo solo a fine agosto quali saranno gli avversari della squadra nerazzurra in Europa. Inter, Spalletti chiede un Vidal per vincere. Vrsaljko, offerta da 22 milioni. L’allenatore vuole un centrocampista di profilo internazionale. Monitorato anche Bakayoko del Chelsea. Per il terzino croato si attende l’ok dell’Atletico: 5,5 milioni per il prestito e altri 16,5 per il diritto di riscatto. Manca un pezzo al mosaico dell’Inter, poi il puzzle sarà completo.

Ma quel pezzo segna il confine tra una squadra ambiziosa e una che l’ambizione può trasformarla subito in vittorie. Spalletti ha chiesto alla società un centrale di centrocampo dal curriculum internazionale. Piero Ausilio monitora costantemente la situazione legata al futuro di Arturo Vidal. Il calciatore ha un contratto che il Bayern Monaco può allungare dal 2019 al 2020, condizione obbligatoria per poi essere ceduto in prestito.

Inter, idea Vidal

ARTURO VIDAL (© CP DC PRESS / SHUTTERSTOCK.COM)

Nell’articolo di Davide Stoppini sulla Gazzetta dello Sport in edicola oggi, troverete tutti i dettagli sulla strategia dell’Inter. Ausilio lavora sottotraccia anche per altri nomi. E uno è quello di Tiemoue Bakayoko. In arrivo Sime Vrsaljko, che sarà dell’Inter entro i primi giorni della prossima settimana. Si aspetta il sì dell’Atletico all’offerta che il club nerazzurro ha fatto arrivare a Madrid, peraltro, più bassa rispetto alle cifre circolate inizialmente: cinque milioni e mezzo per il prestito oneroso, altri 16,5 per il riscatto (rigoroso diritto) tra un anno.

Nel frattempo è boom di abbonamenti per i tifosi nerazzurri. Sono quasi finiti infatti i ticket disponibili per l’intera stagione, dunque è già successo grazie sia ai risultati ma anche alla campagna mediatica fatta dall’Inter per il ritorno in Champion’s “tra le stelle”. La febbre nerazzurra è sempre più alta e gli abbonamenti per la nuova stagione dell’Inter volano. Già prima dell’inizio del ritiro le tessere vendute avevano superato quota 20 mila: ora, a un mese dalla prima partita casalinga in campionato (domenica 26 agosto contro il Toro), quel numero è solo un ricordo, con il traguardo dei 35 mila abbonamenti già superato. Merito dell’effetto Champions League e di un mercato fin qui molto buono.

Lascia un commento