Lorenzo Insigne

Il Napoli parte bene come la Juve, vince contro la Lazio 1 – 2

Ancelotti dopo alcune amichevoli non proprio convincenti caccia fuori il DNA del Napoli che eravamo abituati a conoscere e porta a casa il primo successo della stagione per 2 – 1 allo Stadio Olimpico di Roma contro la Lazio.

Raggiunge dunque subito la Juventus e pareggia contro la prima con Cristiano Ronaldo e si può dire che lo fa in modo più convincente, perché non solo non vince all’ultimo minuto ma rimonta una partita che sembrava compromessa all’inizio, prima di cacciare fuori il vero succo degli allenamenti e un po’ di quello che avevamo visto nell’ultima stagione con Maurizio Sarri sulla panchina.

Il vantaggio è firmato Immobile che dribbla in area ben tre difensori del Napoli dopo un rinvio del portiere laziale. Un vantaggio quasi non previsto perché non ci si aspettava uno sviluppo dell’azione di questo tipo. Una traversa per il Napoli e un palo sul finale della Lazio, dunque equilibro dal punto di vista dei legni ma Napoli che è sembrato più convincente avendo creato più occasioni sotto porta con alcuni salvataggi anche a ridosso della linea di porta.

Lorenzo Insigne

LORENZO INSIGNE (© GENNARO DI ROSA / SHUTTERSTOCK.COM)

Il Napoli di Ancelotti ribalta la Lazio all’Olimpico e risponde così alla Juventus, che nel pomeriggio aveva aperto il campionato superando il Chievo in extremis. Buona la prima ufficiale sulla panchina campana per Carletto. Al 25′ è Immobile a sbloccare la gara con una rete capolavoro: grazie a una finta il centravanti biancoceleste manda al bar tre difensori e poi col sinistro batte Karnezis. La reazione degli ospiti produce prima un gol annullato, quindi il pareggio: sempre Milik il protagonista, che nell’occasione buona insacca su assist di Callejon al 47′ del primo tempo. Il secondo tempo è tutto di marca ospite ed è Insigne con il solito destro a giro a raddoppiare al 14′. La Lazio prova a rispondere, ma il Napoli stringe le maglie e tiene il vantaggio sino al triplice fischio finale, nonostante un clamoroso palo di Acerbi proprio al 90′.

Ora l’attenzione è rivolta a Napoli – Milan del 25 agosto al San Paolo, prima in casa per il Napoli e subito big match contro una squadra che si è ripresa davvero tanto in termini di mercato e ha messo a punto un team davvero competitivo. Una nuova prova dunque che ci aiuterà a capire dove può puntare il Napoli ma anche dove può arrivare il Milan che non giocherà la prima.

Lascia un commento