Koeman 1

‘È stato un controllo della realtà’ Koeman parla dopo l’umiliante sconfitta

Koeman 1

Il boss del Barcellona Ronald Koeman dice che la sconfitta per 4-1 contro il PSG mostra quanto sia necessario ricostruire il club.Il Barcellona ha ancora molta strada da fare nel tentativo di riconquistare il suo status di ‘elite’. L’umiliante sconfitta per 4-1 contro il PSG al Camp Nou ne è la prova, dice il manager Ronald Koeman.

Il Barca è tornato nella fase a eliminazione diretta della competizione europea per club d’elite martedì sera. Era la prima volta dal martellamento 8-2 per mano del Bayern Monaco nei quarti di finale della scorsa stagione.
L’esordio di Lionel Messi dal dischetto si è rivelato un gol di consolazione.
In assenza di Neymar e Di Maria, Mbappe ha fatto suo il Camp Nou e ha segnato una tripletta prima che Moise Kean mettesse la ciliegina sulla torta.
Dall’inizio del suo mandato al Barcellona, Koeman ha sempre insistito sulla necessità di un massiccio cambiamento nella struttura e nel personale.
Il 57enne dice che la sconfitta per 4-1 contro il PSG ha dato alla sua squadra un “controllo di realtà”.
“È stato un bagno freddo di realtà”, ha detto Koeman al canale social del club.
“La partita ci ha mostrato che ci mancano molte cose per essere una squadra di alto livello soprattutto del livello che serve in Champions League”.
“Il punteggio riflette quanto siano stati superiori. Sono stati molto più efficaci di noi”.
“Il primo tempo è stato più equilibrato e quando eravamo in vantaggio per 1-0 abbiamo avuto l’occasione per Ousmane (Dembele) ma nel secondo tempo abbiamo avuto molti problemi in difesa e hanno dimostrato di essere molto più forti di noi fisicamente”.
Se il Barcellona dovesse uscire dalla Champions League ancora una volta, Koeman rischierebbe di supervisionare una stagione senza trofei al club. Sarebbe il secondo anno di seguito che accadrebbe.