Campionato mondiale di calcio femminile 2019

Il campionato mondiale femminile di calcio è una competizione internazionale che si disputa tra le squadre di calcio femminili di alto livello, che sono membri della Fédération Internationale de Football Association.

La competizione si svolge ogni quattro anni, come quella maschile, ma la prima edizione risale appena al 1991, torneo inaugurale che si è tenuto in Cina. L’attuale format, prevede una fase di qualificazioni della durata di 3 anni, dove le squadre nazionali competono per i 23 slot disponibili. Il 24° viene assegnato di diritto al paese ospitante.

100€
100% fino a 100€ Bonus di Benvenuto
scommetti
  • Scommesse su eventi reali anche da mobile
  • Oltre 40.000 offerte al giorno
  • Buona usabilità
100€
100% fino a 100€ Bonus di Benvenuto
scommetti
  • Scommesse su eventi reali anche da mobile
  • Oltre 40.000 offerte al giorno
  • Buona usabilità
888sport Recensione

Il torneo vero e proprio, chiamato Womens World Cup, si svolge nel paese ospitante e dura all’incirca un mese. Quest’anno, la Coppa del Mondo di calcio femminile si svolge in Francia. Si tratta dell’ottavo campionato di calcio mondiale femminile e partirà il 7 giugno 2019, concludendosi con la finale di Parigi il 7 luglio 2019. È la terza volta che il torneo viene ospitato in un paese Europeo, mentre sarà la prima Coppa del Mondo femminile a contare sul supporto della VAR (Video Assistant Referee).

La storia della Coppa del Mondo femminile di calcio

La primissima volta che si è svolta la Coppa del Mondo femminile di calcio è stata durante il torneo organizzato in Italia nel luglio del 1970. A questo torneo, ne è seguito un altro non ufficiale l’anno dopo, che si è svolto in Messico. Qui, la Danimarca ha avuto la meglio sui padroni di casa. A metà degli anni ’80, il Mundialito si è svolto in Italia per ben quattro edizioni con l’Italia e l’Inghilterra che hanno vinto due titoli a testa.

Questi tornei però non hanno valenza ufficiale, che solo nel 1990 decise di organizzare un torneo ad inviti in Cina, per testare la fattibilità di una Coppa del Mondo di calcio femminile internazionale. All’epoca presero parte al torneo dodici team: quattro dalla UEFA, tre dalla AFC, due dalla CONCACAF e una a testa per CONMEBOL, CAF e OFC. In finale, la Norvegia ha sconfitto la Svezia 1-0 e diventando così campione, mentre il Brasile ha conquistato il terzo posto battendo i padroni di casa a calci di rigore.

250€
Fino a 250€ Bonus di Benvenuto
200€
2 x 100% fino a 100€ Bonus di Benvenuto
200€
50% fino a 200€ Bonus di Benvenuto
100€
100% fino a 100€ Bonus di Benvenuto

La competizione è stata giudicata un successo e il 30 giugno la federazione ha approvato la creazione di una Coppa del Mondo ufficiale, che si sarebbe tenuta nuovamente nel 1991 in Cina. Hanno gareggiato di nuovo 12 squadre, ma questa volta sono stati gli Stati Uniti a battere la Norvegia nella finale per 2-1.

Gli eventi più importanti degli ultimi anni

Tra gli eventi da ricordare, c’è senza ombra di dubbio la finale del 1999 al Rose Bowl di Pasadena, in California, che ha visto la partecipazione di 90.185, un record mondiale per un evento sportivo femminile.

L’edizione del 1999 e del 2003 si sono svolte entrambe negli Stati Uniti; nel 2003 in realtà, era la Cina la nazione destinata ad ospitare la competizione, ma il torneo fu spostato a causa della SARS. A titolo di risarcimento, la Cina si è qualificata di diritto al torneo come se fosse il paese ospitante e ha potuto invece organizzare il torneo del 2007.
Successivamente la Coppa del Mondo femminile si è svolta in Germania e in Canada. A partire dall’edizione del 2015, il numero di formazioni si è allargato passando da 16 a 24 squadre. Nel marzo 2015, la federazione internazionale ha assegnato alla Francia il diritto di ospitare la Coppa del Mondo femminile 2019. Il torneo inizierà il 7 giugno 2019 e la finale si giocherà il 7 luglio 2019.

Gli incontri, le date, il sorteggio e i preliminari

Il sorteggio per il torneo finale si è svolto l’8 dicembre 2018, presso La Seine Musicale sull’isola di Île Seguin, Boulogne-Billancourt. I 24 team sono stati divisi in sei gruppi da quattro.
I 24 team sono stati inseriti nelle quattro fasce in base alle classifiche mondiali femminili rilasciate il 7 dicembre 2018, con i padroni di casa della Francia che sono stati posizionati automaticamente nella prima fascia e in posizione A1 nel sorteggio (che è poi la squadra che parteciperà all’incontro di apertura del campionato).
Non sono state stabilite molte regole per la formazione dei quattro gruppi. Quella più evidente, è che all’interno di ogni gruppo, non poteva esserci più di una squadra per ogni confederazione, ad eccezione della UEFA, che ha nove squadre.

Il torneo finale

Il torneo finale si svolge tra un minimo di 12 a un massimo di 24 squadre nazionali, dura circa un mese ed è composto da due fasi distinte e separate: la fase a gironi seguita dalla fase a eliminazione diretta.

Nella fase a gironi, le squadre vengono raggruppate in gruppi di quattro squadre ognuno. Ogni gruppo gioca un torneo cosiddetto round-robin, in cui ogni squadra gioca tre partite contro le restanti formazioni dello stesso gruppo. L’ultimo round di partite di ogni gruppo è programmato nello stesso giorno e alla stessa ora, per preservare l’equità tra tutte e quattro le squadre.
Nel formato a 24 squadre risalente al 2015, le due squadre che terminano al primo e al secondo posto di ogni gruppo e le quattro migliori squadre tra quelle classificate al terzo posto si qualificano per gli ottavi di finale, chiamati anche fase a eliminazione diretta.

La classifica di ogni squadra in ciascun gruppo è determinata in questo modo:

  • Maggior numero di punti nelle partite del girone
  • Maggior differenza reti nelle partite del girone
  • Maggior numero di goal segnati nelle partite del girone

li ottavi di finale rappresentano un torneo a eliminazione diretta in cui le squadre si affrontano in partite singole, con tempi supplementari e calci di rigore utilizzati per decidere il vincitore, se necessario. Dopo gli ottavi, seguono i quarti di finale, le semifinali, la partita per assegnare il terzo posto (che si svolge tra le perdenti delle semifinali) e la finale.

La fase preliminare

Prima di arrivare al sorteggio dei sei gruppi finali, si è svolta una fase preliminare di qualificazione che ha decretato le 23 squadre partecipanti alla Womens World Cup. Le qualificazioni si sono svolge nelle 6 grandi confederazioni mondiali in questo modo:

Africa

La 2018 CAF Women’s Africa Cup of Nations si è svolta a partire dal 17 novembre 2018 ed è terminata il 1° dicembre dello stesso anno. Questo torneo ha qualificato Nigeria, Sudafrica e Camerun alla Coppa del Mondo femminile Francia 2019.

Asia

La 2018 AFC Asian Women’s Cup si è svolta in Giordania, qui Cina, Tailandia, Australia e Giappone hanno raggiunto le semifinali qualificandosi di diritto alla Coppa del Mondo femminile Francia 2019. Nell’incontro per il quinto posto, la Corea del Sud si è assicurata quinto e ultimo posto qualificante per il continente asiatico.

Europa

Dopo il primo turno preliminare (6-11 aprile 2017), le restanti 35 squadre sono state divise in sette gruppi di cinque.
Italia, Spagna, Inghilterra, Germania, Norvegia, Scozia e Svezia si sono qualificate alla Coppa del Mondo femminile Francia 2019 come vincitrici dei rispettivi gruppi, unendosi ai padroni di casa della Francia. L’Olanda ha battuto la Svizzera e la Danimarca nei play-off per ottenere l’ultimo posto disponibile per l’Europa.

Nord, Centro America e Caraibi

Stati Uniti, Canada e Giamaica hanno vinto il biglietto d’ingresso a Francia 2019 durante il torneo CONCACAF Women’s Championship 2018, che si è svolto dal 4 al 17 ottobre 2018 negli Stati Uniti. Panama, quarta classificata, è stata sconfitta dall’Argentina negli spareggi intercontinentali del novembre 2018.

Oceania

I padroni di casa delle Fiji sono avanzati dal turno preliminare (25-31 agosto) per unirsi sul campo alle otto nazioni della 2018 OFC Women’s Nations Cup. La Nuova Zelanda ha vinto il torneo tenutosi tra il 18 novembre e il 1° dicembre 2018 in Nuova Caledonia, qualificandosi per la Coppa del Mondo di Francia 2019.

Sud America

La Copa America Femenina 2018 si è tenuta dal 4 al 22 aprile in Cile. Il Brasile e il Cile hanno chiuso ai primi due posti e si sono qualificate per Francia 2019, mentre l’Argentina, terza in classifica, ha ottenuto il suo biglietto d’ingresso dopo aver battuto Panama, la quarta squadra della CONCACAF in uno spareggio che si è svolto nel novembre del 2018.

I gironi della Coppa del Mondo di Francia

L’8 dicembre 2018 si è svolto il sorteggio finale per decidere la composizione dei gruppi che parteciperanno alla fase finale della Coppa del Mondo di calcio femminile. Ecco la tabella coi sei gironi:

Gruppo A Gruppo B Gruppo C Gruppo D Gruppo E Gruppo F

  • Francia Germania Australia Inghilterra Canada Stati Uniti
  • Sud Corea Cina Italia Scozia Cameroon Tailandia
  • Norvegia Spagna Brasile Argentina Nuova Zelanda Cile
  • Nigeria Sud Africa Giamaica Giappone Olanda Svezia

Quando si giocheranno gli incontri

La fase a gironi si aprirà con la sfida tra Francia (paese ospitante) e Sud Corea il 7 giugno. A partire dal giorno dopo, si terranno tutti gli altri incontri che andranno a delineare le partite a eliminazione diretta, che si svolgeranno dal 22 giugno in poi con gli ottavi di finale.

Dove si gioca il campionato mondiale di calcio femminile

Nel 2014, la federazione internazionale ha annunciato di essere pronta a ricevere le offerte da parte dei paesi interessati ad ospitare la Coppa del Mondo femminile del 2019. Le federazioni affiliate, hanno dovuto presentare una dichiarazione d’interesse entro il 15 aprile 2014 e fornire l’intera serie di documenti entro il 31 ottobre 2014.
In linea di principio, la federazione internazionale ha preferito organizzare nello stesso paese la Coppa del Mondo femminile 2019 e la Coppa del Mondo femminile Under 20. Inizialmente, sono stati cinque i paesi a mostrare interesse a ospitare gli eventi:

  • Inghilterra
  • Francia
  • Sud Corea
  • Nuova Zelanda
  • Sudafrica

Tuttavia, nell’ottobre del 2014, il numero delle nazioni candidate è stato ridotto a due. Infatti, tutta la documentazione è arrivata in tempo soltanto da parte di Francia e Nuova Zelanda. Anche la Federcalcio sudafricana aveva inizialmente mostrato interesse ad ospitare la Womens World Cup 2019, ma in seguito si è spontaneamente ritirata. Infine, anche la Japan Football Association che la Swedish Football Association avevano espresso interesse nell’organizzare l’evento, prima di ritirarsi e concentrarsi sulla Coppa del mondo di rugby 2019 e sulle Olimpiadi estive del 2020 in Giappone e sull’U-17 europeo in Svezia.

Il 19 marzo 2015, è stata ufficialmente scelta la Francia come paese ospitante della Coppa del Mondo femminile e della Coppa del Mondo femminile U-20. La decisione è arrivata dopo il voto del comitato esecutivo della federazione internazionale. La Francia è diventata così il quarto paese al mondo ad ospitare sia la Coppa del Mondo maschile che femminile di calcio.

Le sedi: dove si giocheranno le partite

Si sono candidate ben 12 sedi per ospitare gli incontri del campionato mondiale femminile di calcio 2019. I 9 stadi sono poi stati scelti definitivamente il 14 giugno 2017. Ecco l’elenco degli stadi che sono stati tagliati fuori:

  • Stade de la Beaujoire a Nantes
  • Stade Marcel-Picot a Nancy
  • Stade de l’Abbé-Deschamps a Auxerre

Tra gli stadi scelti per ospitare l’evento, 3 sono gli stessi utilizzati per UEFA Euro 2016:

  • Parc Olympique a Lione
  • Allianz Riviera a Nizza
  • Parc des Princes a Parigi

Un altro stadio utilizzato nel 1998 è lo Stade de la Mosson a Montpellier. Tutti gli altri stadi, hanno una capienza media al di sotto dei 30.000 spettatori.

Gli stadi: quali incontri ospiteranno

Durante la Coppa del Mondo femminile 2019 ci sono in calendario ben 52 partite, che prenderanno vita in nove stadi differenti. Diamo un’occhiata a tutti gli stadi nel dettaglio.

Parc des Princes a Parigi

Parc des Princes è il quinto stadio più grande di Francia ed è l’unico stadio che ospiterà i giochi nella capitale. Ospiterà la prima partita del torneo il 7 giugno tra Francia e Sud Corea. Ospiterà quindi Argentina contro Giappone il 10 giugno, Sudafrica contro Cina il 13 giugno, USA contro Cile il 16 giugno, Scozia contro Argentina il 19 giugno, un round degli ottavi di finale il 24 giugno e un quarto di finale il 28 giugno.

Parc des Princes

Parc des Princes

Roazhon Park a Rennes

Roazhon Park è lo stadio più occidentale di questa Coppa del Mondo. Ospiterà Germania contro Cina l’8 giugno, Cile contro Svezia l’11 giugno, Giappone contro Scozia il 14 giugno, Nigeria contro Francia il 17 giugno, Thailandia contro Cile il 20 giugno, un round degli ottavi di finale il 25 giugno e un quarto di finale il 29 giugno.

 Stade Auguste-Delaune a Reims

Stade Auguste-Delaune ha ospitato una partita della Coppa del Mondo del 1938. Ospiterà Norvegia contro Nigeria l’8 giugno, USA contro Tailandia l’11 giugno, Giamaica contro Italia il 14 giugno, Corea del Sud contro Norvegia il 17 giugno, Olanda contro Canada il 20 giugno e un round degli ottavi di finale il 24 giugno.

Stade de la Mosson a Montpellier

Stade de la Mosson è lo stadio più meridionale del torneo. È anche lo stadio più vicino alla Spagna. Ospiterà Canada contro Camerun il 10 giugno, Australia contro Brasile il 13 giugno, Sudafrica contro Germania il 17 giugno, Camerun contro Nuova Zelanda il 20 giugno e un round degli ottavi di finale.

Stade de Lyon a Lione

Stade de Lyon sarà lo stadio principale del torneo, in quanto ospiterà sia le partite di semifinali che la finale. Ha la capacità più elevata ed è lo stadio più nuovo tra le sedi selezionate. È costato oltre 400 milioni di euro e per questo è lo stadio più costoso di Francia. Ospiterà solo tre partite nel torneo, ma saranno le tre partite più importanti; le semifinali e la finale.

Stade de Nice a Nizza

Stade de Nice è un altro stadio di recente costruzione. Ha ospitato quattro partite durante Euro 2016 e ospiterà sei partite in questo torneo. Inghilterra contro Scozia il 9 giugno, Francia contro Norvegia il 12 giugno, Svezia contro Tailandia il 16 giugno, Giappone contro Inghilterra il 19 giugno, un round degli ottavi di finale il 22 giugno e la terza partita del 6 luglio.

Stade des Alpes a Grenoble

Stade des Alpes si trova sul lato est della Francia, vicino al confine italiano. Ospiterà Brasile contro Giamaica il 9 giugno, Nigeria contro Corea del Sud il 12 giugno, Canada contro Nuova Zelanda il 15 giugno, Giamaica contro Australia il 18 giugno e un round degli ottavi di finale il 22 giugno.

Stade du Hainaut a Valenciennes

Stade du Hainaut è lo stadio più settentrionale del torneo. È stato inaugurato nel 2011 ed è costato 75 milioni di euro. Ospiterà Australia contro Italia il 9 giugno, Germania contro Spagna il 12 giugno, Olanda contro Camerun il 15 giugno, Italia contro Brasile il 18 giugno, un round degli ottavi di finale il 23 giugno e un quarto di finale il 29 giugno.

Stade Océane a Le Havre

Le Havre è una città piccola, ma Stade Océane è uno stadio nuovo e bellissimo. Ospiterà Spagna contro Sudafrica l’8 giugno, Nuova Zelanda contro Olanda l’11 giugno, Inghilterra contro Argentina il 14 giugno, Cina contro Spagna il 17 giugno, Svezia contro Stati Uniti il 20 giugno, un round degli ottavi di finale il 23 giugno e il quarto di finale del 27 giugno.

Dove si svolgerà la finale della Coppa del Mondo femminile 2019?

La finale della Coppa del Mondo femminile 2019 si svolgerà presso il Parc Olympique Lyonnais, noto anche come Groupama Stadium, a Lione il 7 luglio 2019. Lo stadio è il più grande della Francia e sarà in grado di contenere poco più di 59 mila spettatori.

La sede è lo stadio del Lione che partecipa al campionato di Ligue 1 e ha ospitato anche la finale di Europa League nel 2018, che è stata vinta dall’Atletico Madrid.
Lo stadio è stato costruito di recente (nel 2013) per sostituire l’ex stadio del Lione noto come Stade de Gerland e ha ospitato anche la finale della Coupe de la Ligue 2017, che si è svolta per la prima volta fuori Parigi.

La sede del Lione sarà una delle nove sedi che ospiteranno le partite della Coppa del Mondo e ospiterà anche le semifinali oltre alla finale. Sarà anche una delle sedi per le Olimpiadi estive del 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *