Bonucci torna alla Juventus

Bonucci torna alla Juventus, presentazione alla stampa

Leonardo Bonucci viene presentato per la Juventus e racconta la sua storia per il ritorno poi ad una maglia che forse un anno fa aveva denigrato più o meno pubblicamente.

Via dalla squadra di Torino perché c’erano delle tensioni, dei problemi, e ora tutto sembra risolto. La tifoseria non approva, ma avrà modo di farsi perdonare con le reti durante il campionato e in Champion’s League. «Sono tornato alla Juve perché mi mancava casa, come ho scritto sui social ogni viaggio ha un ritorno a casa». Così Leonardo Bonucci ha spiegato in conferenza stampa la scelta di abbandonare il Milan dopo appena una stagione per riprendersi i colori bianconeri da cui aveva bruscamente divorziato per andare a «spostare gli equilibri» in rossonero.

Troppo forti poi la malinconia e la voglia di riabbracciare la Juventus che per riaverlo ha “sacrificato” Caldara, approdato a Milanello insieme al bomber Higuain. «Ringrazio il club, il mister, il mio agente e il Milan che mi hanno permesso di essere qui oggi e di ricominciare un nuovo percorso con tanto entusiasmo, voglia di migliorare e obiettivi da centrare».

Bonucci torna alla Juventus

LEONARDO BONUCCI (© CRISTIANO BARNI / SHUTTERSTOCK.COM)

Bonucci ritrova una Juventus rinnovata e in preda all’effetto Cristiano Ronaldo: «Sicuramente ho visto bene la Juve lo scorso anno, come ci abituato. Ha una società e una struttura solida e organizzata. Sono contento di tornare ed entusiasta di iniziare questo percorso assieme ai vecchi compagni e a quelli nuovi. Cercherò di migliorare giorno dopo giorno e di recuperare il tempo passato lontano da qui, che mi ha dato molto dal punto di vista umano ma mi ha tolto vittorie. Devo dare tutto per dimostrare sacrificio, appartenenza e voglia di lottare. Gli obiettivi? Quando giochi nella Juve sono molto chiari sin dall’inizio della stagione.

Vogliamo arrivare a Madrid per la finale della Champions e poi competere per lo scudetto e per tutto il resto. Cristiano Ronaldo? Visto che lui è con noi, se incontreremo di nuovo il Real in Champions invece di partire da 1-0 per loro partiremo da 1-0 per noi. Lui alza livello di tutto e di tutti, sia in allenamento che in partita. Sarà bello ogni giorno scendere in campo negli allenamenti, perché la concorrenza interna è veramente molto alta». Pace fatta anche con l’allenatore Massimiliano Allegri e dunque al lavoro con la società per riprendere alla grande la stagione. Probabilmente debutto già settimana prossima alla prima di campionato.

Lascia un commento