Spalletti prepara i suoi

Bologna – Inter, subito test per i nerazzurri in cerca della prima vittoria

Il sabato della terza giornata di campionato si apre con la partita tra Bologna e Inter in casa del Bologna.

L’Inter con un solo punto in due giornate e già a 5 punti dalla vetta quando si parlava dell’Anti-Juventus, deve subito vincere per cercare di dare un segnale, e l’avversario sembra alla portata per la formazione di Spalletti. In caso di risultato negativo scatterebbe un ulteiore campanello d’allarme che è già scattato con la rimonta del Torino a San Siro che era sotto 2 – 0 e ha finito in pareggio 2 – 2. Non c’è stato giorno di riposo per i giocatori che sono tornati subito a lavoro il lunedì. Ambiente forse non troppo teso, ma servono i risultati.

Il Bologna invece arriva con un punto in classifica alla pari dell’Inter e ha perso la prima contro la SPAL e ha pareggiato in casa del Frosinone. Squadra che dunque giocherà la partita, probabilmente in termini difensivi provando a giocare sulle ripartenze per far male agli avversari. Dati gli scivoloni dell’Inter niente è escluso e le formazioni sono ancora in fase di lavorazione, con cambi e prove dei moduli da parte dei due allenatori, soprattutto lato Inter per la forte campagna acquisti che c’è stata. La facilità di gioco e le possibilità offerte dalla rosa estremamente grande dovrebbero essere un punto a favore della squadra di Spalletti, ma occorre trovare un equilibrio.

Spalletti prepara i suoi

LUCIANO SPALLETTI (© BESTINO / SHUTTERSTOCK.COM)

Una sconfitta e un pareggio nelle prime due giornate, l’Inter adesso ha assolutamente bisogno dei tre punti contro il Bologna di Pippo Inzaghi. Momento di crisi per Luciano Spalletti, che dovrà far rinascere la sua Inter nella gara esterna contro il Bologna. Non va meglio nemmeno a Pippo Inzaghi, a pari merito con i nerazzurri con un punto in classifica. Nessun infortunato o squalificato per l’Inter, che recupera anche Radja Nainggolan. Pippo Inzaghi deve rinunciare invece a Donsah, Palacio, Paz e Valencia.

Sulla partita è intervenuto anche Cruz, ex giocatore che vede ancora l’Inter come l’Anti-Juventus, ovvero una pretendente diretta allo scudetto, dicendo che bisogna rialzarsi e giocare. Chi meglio di Julio Ricardo Cruz, ex attaccante argentino che in Italia ha militato anche alla Lazio, può meglio definirsi doppio ex della sfida di sabato prossimo al “Dall’Ara”: un incrocio già importante, per la squadra di Spalletti, reduce da due passi falsi e chiamata al riscatto contro i ragazzi di Inzaghi.

Lascia un commento