Svezia - Inghilterra

Asso nella manica dell’Inghilterra per andare avanti nei Mondiali

L’Inghilterra come vi abbiamo raccontato è ai quarti di finale del Mondiale di Russia 2018. Anche nell’ultima partita decisa poi ai rigori contro un avversario ostico come la Colombia è stata vinta alla fine.

Ma c’è un dato appena estratto che conferma come questa squadra possa contare su un’arma in più non indifferente durante le sue partite che conferma come ci sia l’attenzione ad ogni singolo dettaglio quando si prepara in allenamento, e i frutti chiaramente si vedono nei momenti più importanti.

Parliamo dei calci da fermo, e l’Inghilterra ha il record dei gol da palla inattiva. In questo Mondiale infatti abbiamo il maggior numero di gol partendo da fermo. La squadra di Southgate ha prestato particolare attenzione per arrivare dov’è ora e a quanto pare hanno all’interno del loro organico un allenatore specializzato appositamente su questa branca del gioco.

Svezia - Inghilterra

SVEZIA – INGHILTERRA (© PRAIRAT FHUNTA / SHUTTERSTOCK.COM)

uasi la metà dei gol della fase a gironi di Russia 2018 è stata segnata su palla inattiva: su calcio di rigore, su punizione, su corner o su rimessa laterale. Per essere precisi, il 43% delle reti, contro il 28% di Brasile 2014. Una differenza talmente netta da non sembrare casuale. Indubbiamente l’introduzione del Var ha avuto delle conseguenze: i rigori assegnati durante la prima fase sono stati 24, esattamente uno ogni due partite. In più, la presenza di un occhio virtuale che indugia su ogni contatto può aver indotto le difese ad allentare un po’ la morsa sugli attaccanti in occasione dei calci piazzati, rendendo più facile segnare. Inghilterra e Uruguay, ad esempio, sono arrivate ai quarti di finale del torneo soprattutto grazie al loro cinismo nello sfruttare queste situazioni.

Ben 7 dei 9 gol che sono stati segnati da questa squadra sono stati infatti segnati da palla inattiva, e ci sono tre rigori totali in questo conteggio, dunque altri 4 sono nello svolgimento della partita e questo è un dato che fa capire come ci sia stata attenzione verso questo aspetto. C’è tutto il background dell’allenatore verso questo tipo di inclinazione nel gioco e fa capire come il calcio ogni volta può essere reinventato, trovando nuovi modi e nuove strategie per riuscire a mettere in difficoltà l’avversario o magari studiare proprio in base ad esso e preparare la propria formazione per arginare le tattiche di gioco di chi ci si trova contro. Vedremo man mano come evolveranno le prossime partite, ma gli avversari della squadra inglese sono avvisati.

Lascia un commento