juventus

Juventus e Napoli: gli avversari delle ultime quattro giornate di campionato

L’inizio settimana è brutto, sempre. Ma mai quanto quello della Juventus di Massimiliano Allegri, che in quest’ultima settimana di aprile si è svegliata con un solo punto in più in classifica e tanti punti da recuperare nel cuore dei propri tifosi.

E’ stata la partita giocata sotto i riflettori dello Juventus Stadium ad arrestare, anche piuttosto bruscamente, l’avanzata dei bianconeri verso uno scudetto che sembrava ormai in tasca. La ragione? 90 minuti di passaggi lenti, di azioni automatiche e tatticamente già viste. Una squadra già stanca, che non vede l’ora di tagliare la linea del traguardo, speranzosa di farlo da vincitrice. Ma se la performance contro il Napoli dovesse ripetersi anche contro Inter e Roma, il futuro degli juventini non è poi così roseo.

Il futuro della Juve nelle ultime quattro giornate

juventus

Le quattro partite che separano la Juventus dalla vittoria non sono tutte difficili. Il problema è che due non sono semplicemente difficili, ma sono davvero toste. La vera sfida, infatti, non è contro il Bologna il 5 maggio e neppure contro il Verona nella 38ma giornata. I veri avversari dei ragazzi di Allegri sono l’Inter e la Roma.

Contro l’Inter si gioca il 28 aprile allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano ed è una sfida decisiva sia per i bianconeri che per i nerazzurri. La squadra di Spalletti è infatti ancora quinta nella classifica del campionato ma ancora in zona punti per quanto riguarda la Champions League. Insieme all’Inter, anche la Roma e la Lazio sognano ancora. Tutto dipende dai punti che saranno in grado di accumulare durante le quattro giornate rimanenti. I fattori in gioco ancora troppi per poter dire con certezza chi sarà meritevole della coppa dalle grandi orecchie e chi no.

LEGGI ANCHE: Pronostico Inter Juve: Probabili formazioni, quote e diretta streaming

Sicuro è che la partita contro l’Inter sarà tra le più dure da superare per la Juventus di Allegri. Seconda forse solo alla sfida presentata dalla Roma e dalla sua inesorabile avanzata. Terza in classifica, la Roma – che ha appena annunciato un accordo internazionale con Qatar Airlines, nuovo sponsor ufficiale della squadra – disputerà la semifinale della Champions contro il Liverpool all’Olimpico il 2 maggio. Come direbbe Allegri, anche i romanisti sono “stanchi” proprio come i bianconeri ma, a differenza di quest’ultimi, hanno ancora tutto da dimostrare, sia in Italia che in Europa.

Napoli più “tranquillo” contro Fiorentina, Sampdoria e Crotone

juventus

Ad aspettare la squadra di Sarri sono invece quattro giornate più tranquille, almeno in termini di squadre avversarie. Unica vera partita è quella contro la Fiorentina il 29 aprile, sicuramente in grado di mettere in seria difficoltà la squadra capitanata da Hamsik. Non che la Fiorentina se la passi bene, dopo il pareggio con la SPAL e le sconfitte, una in casa e una in trasferta, contro Lazio e Sassuolo. Una squadra più sicura e determinata quella di Sarri, che soprattutto in quest’ultima impresa contro la Juventus ha dato prova della determinazione ancora accesa per poter trionfare nel campionato di serie A.

Poco da fare per il Torino e Crotone, rispettivamente giornata 36 e 38 del campionato. Qualche speranza in più per la Sampdoria, che a Marassi ospiterà i partenopei per trovare punti che le consentirebbero la qualificazione in Europa League.

LEGGI ANCHE: Nella sfida per la coppa, universi opposti per Allegri e Sarri

Se da un lato il Napoli è sereno sulla qualificazione per la Champions, ormai cosa fatta sia che arrivi davanti alla Juve o meno, dall’altra c’è da sperare che mantenga la testa alta per le restanti quattro partite e dimostri la grinta di cui ha dato già prova nella sfida a Torino contro i bianconeri. Non sarebbe male salutare il campionato da vincitori, poco ma sicuro. Non c’è nessun margine di errore, e anche Sarri lo sa bene.

Le avversarie più temute di Juventus e Napoli

jvuentus

Con la struttura del campionato attuale, la Juve ha più da temere dei partenopei. Soprattutto dopo la sfida di domenica allo Juventus Stadium. Sfida che ha messo in evidenza le falle di una squadra che dovrà davvero sudarsela per arrivare vittoriosa fino alla fine. Primo scoglio da superare è l’Inter, che arriva da due vittorie contro il Chievo e il Cagliari e un pareggio con l’Atalanta. La squadra di Spalletti non farà concessioni ed è sicuramente un avversario da tenere in altissima considerazione, proprio come la Roma.

La semifinalista di Champions, guidata da Di Francesco e capitanata da De Rossi, è l’altro ostacolo da superare per una Juve che, diciamocelo, non è al massimo della forma. Non resta che sperare che la rabbia per la recente sconfitta tiri fuori il meglio dalla squadra capitanata da Gigi Buffon, portandola così ancora una volta a trionfare nella Serie A TIM.

LEGGI ANCHE: Scudetto, il Napoli ci crede di nuovo

Meno travagli in previsione per il Napoli che, salvo imprevisti, non dovrebbe avere grossi guai nemmeno contro la Fiorentina. Certo è che, soprattutto a questo punto, tutto è possibile e anche vittorie e sconfitte, come dimostrato dalla partita di domenica, sono ancora tutte da valutare attentamente. Non ci resta che aspettare e scoprire chi, in fin dei conti, sarà vincitore e chi, purtroppo, sconfitto.

Lascia un commento