La Roma ha in mano il suo destino, mentre il Cagliari rischia

Dopo la controversa vittoria allo scadere dei giallorossi nella partita di andata, la Roma sarà ospite di una Sardegna Arena infuocata. Se con 6 punti nelle restanti 3 partite la Roma è matematicamente in Champions, gli isolani stanno vivendo uno dei momenti più difficili degli ultimi anni. E hanno un bisogno disperato di punti salvezza.

Una Roma più consapevole, ora ci vuole continuità

Lo straordinario percorso in Champions ha modificato la mentalità e la consapevolezza dei giallorossi. La Roma esce dalla sfida con il Liverpool più sicura di sé e più forte, ora deve sol confermarsi. Le entrate della Champions potranno evitare cessioni eccellenti, in modo finalmente da trovare quella continuità necessaria a iniziare un ciclo.

Ma tutto passa dalla fine di questo campionato e dalla qualificazione alla prossima Champions League. Se a livello mentale i giallorossi sono carichi, Di Francesco ha visto i suoi sfiancati dall’impegno europeo. Queste le sue parole:”Arriviamo a questa partita in un momento delicato, abbiamo consumato tante energie col Liverpool, mi fa paura e mi preoccupa questo. Domani ci deve essere una squadra che avrà nelle gambe e nella testa la voglia di vincere, domani loro si giocano la salvezza.”

Perotti e Strootman ancora non riescono a recuperare e  anche Juan Jesus è fuori per il cartellino rosso rimediato contro il Chievo. Di Francesco confermerà gran parte della squadra che ha ben figurato contro il Liverpool. Gli unici dubbi sono tra FLorenzi e Bruno Peres, Gonalons e De Rossi e El Shaarawy e Schick.

Liverpool

DZEKO/SHUTTERSTOCK

Il calendario dei sardi mette i brividi

Mister Lopez sembrava al passo d’addio dopo lo brutta sconfitta per 4-1 contro la Sampdoria. Ma il tecnico uruguagio è stato confermato per queste ultime difficilissime 3 partite. Quello che preoccupa di più i tifosi cagliaritani è proprio il calendario. Difficile trovare tra le altre numerose pretendenti alla salvezza, un finale di stagione con squadre del calibro di Roma, Atalanta e Fiorentina. I 2 punti che separano i sardi dal baratro potrebbero essere quindi troppo pochi.

Mister Lopez ne è consapevole e spera che i suoi trovino una grande prestazione nel momento decisivo: “Sulla carta giocare con la Roma è durissima, devi essere un po’ pazzo a pensare che puoi fare punti. Bisogna arrivare all’obiettivo attraverso la prestazione.” Pochi dubbi di formazione, visto anche i diversi indisponibili. Sono infatti squalificati Castan e Cigarini. Ceter e Romagna hanno qualche problema e quindi sopratutto in difesa gli uomini sono contati. Unico dubbio in avanti tra Sau e Farias.

Cagliari-Roma, le condizioni e le probabili formazioni

CAGLIARI/PAOLOBONA/SHUTERSTOCK

CAGLIARI (3-5-2):

Cragno; Pisacane, Andreolli, Ceppitelli; Faragò, Ionita, Barella, Padoin, Lykogiannis; Farias (Sau), Pavoletti.

AS ROMA (4-3-3):

Alisson; Bruno Peres (Florenzi), Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, Gonalons, Pellegrini, Under, Dzeko, El Shaarawy (Schick).

 

Lascia un commento