lotta

Udinese per non retrocedere; Inter per agguantare la Champions

La 36esima giornata di Serie A vede l’Udinese ospitare, alla Dacia Arena, l’Inter nel lunch match domenicale delle 12.30. Entrambe le squadre hanno bisogno di punti per raggiungere i rispettivi obiettivi. I friulani per evitare la retrocessione, i nerazzurri per continuare a sperare nella qualificazione alla prossima edizione della Champions League.

Udinese, torna Jankto

L’Udinese, dopo ben 10 turni consecutivi senza aver collezionato nemmeno un punto, nella scorsa giornata è tornata a muovere la classifica. Per il momento, però, il cambio in panchina non ha sortito gli effetti sperati, almeno nell’esordio. I bianconeri, alla prima di Igor Tudor sulla panchina friulana, non sono infatti riusciti ad andare oltre il pareggio (3-3) contro il già retrocesso Benevento. Il discorso salvezza è diventato più complicato del previsto per Lasagna e compagni che comunque rimangono a +3 sul Chievo terzultimo. Servono risultati positivi quando mancano tre sole partite al termine del campionato ed un avversario come l’Inter arriva forse nel momento peggiore. L’unico indisponibile tra le fila friulane è Angella. Nel classico 3-5-2 rientra Jakub Jankto che con molta probabilità costringerà Fofana alla panchina, con Behrami davanti alla difesa e l’altro interno che sarà Barak, in ballottaggio con Balic. A destra confermato lo svizzero Widmer, a segno nell’ultima contro il Benevento. Sulla corsia opposta spazio a Pezzella, anche se il napoletano è in ballottaggio con l’iracheno Ali Adnan. In avanti, a fare da spalla a Kevin Lasagna, il duello è tutto argentino con De Paul favorito su Maxi Lopez.

udinese

BIZZARRI/BESTINO/SHUTTERSTOCK

Inter, c’è Borja Valero e forse Karamoh

L’Inter deve lasciarsi alle spalle la sconfitta in rimonta e tra le polemiche contro la Juventus. una sconfitta che pesa non soltanto per il modo in cui è arrivata, ma soprattutto per la classifica. La formazione di Luciano Spalletti, grande ex della partita, si ritrova a ben 4 punti di distanza dal quarto posto che significa Champions League, il vero obiettivo stagionale. Difficile pensare ai nerazzurri ancora per un anno – sarebbe l’ottavo – lontano dalla massima competizione europea, ma servono assolutamente tre vittorie e qualche passo falso delle dirette concorrenti. La sconfitta con la Juventus, oltretutto, ha lasciato anche due squalifiche per la trasferta di Udine: non ci saranno infatti D’Ambrosio e Vecino. Il primo dovrebbe essere sostituito da Santon, con Dalbert destinato ancora una volta alla panchina. Mentre l’uruguaino lascerà spazio a Borja Valero che farà coppia con Brozovic. Nel classico 4-2-3-1 sarà Rafinha ad agire sulla linea a tre della trequarti con Perisic e Candreva, quest’ultimo però è in ballottaggio con il giovane Karamoh. In avanti come sempre il trascinatore a suon di gol Mauro Icardi.

udinese

KARAMOH/BERTANI/SHUTTERSTOCK

PROBABILI FORMAZIONI

UDINESE (3-5-2)

Bizzarri; Stryger-Larsen, Danilo, Samir; Widmer, Barak (Balic), Behrami, Jankto, Pezzella (Ali Adnan); De Paul (Maxi Lopez), Lasagna

INTER (4-2-3-1)

Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, Santon (Dalbert); Borja Valero, Brozovic; Candreva (Karamoh), Rafinha, Perisic; Icardi

 

Lascia un commento