Tuanzebe

Tuanzebe dichiara le ambizioni di Europa League con lo United

Tuanzebe

Tuanzebe

Dopo essere stato protagonista contro la Real Sociedad, Axel Tuanzebe ha rivelato le sue ambizioni con lo United in Europa League.
Dopo l’uscita dalla fase a gironi di Champions League, Axel Tuanzebe dice che è tutto fuori per la gloria con lo United in Europa League.
La squadra di Ole Gunnar Solskjaer ha subito una frustrante uscita dalla fase a gironi nella competizione continentale d’elite. Sono stati costretti ad accontentarsi dell’Europa League.
Dopo aver visto la Real Sociedad senza problemi, lo United aspetterà con ansia il suo prossimo avversario negli ultimi 16 della competizione.
I Red Devils sono arrivati alle semifinali di Europa League la scorsa stagione e il difensore dello United vuole di più questa volta.
Tuanzebe ha detto al sito ufficiale del club prima del sorteggio degli ultimi 16 di venerdì: “Vogliamo vincere la competizione. Ci siamo dentro per competere. Qual è il punto di essere in esso per giocare solo in esso? Vogliamo vincere”.

“È stato deludente essere eliminati dalla Champions League, quindi questa è la seconda cosa migliore”.
Lo United ha perso tre semifinali lo scorso termine e Tuanzebe non ha fatto altro che acquisire esperienza da quelle delusioni:
“Rimarranno sempre con te, è una curva di apprendimento, è un’esperienza”, ha aggiunto.

“Non vuoi sentirti di nuovo così, questa è la cosa più importante e ti ricordi sempre la sensazione di perdere – anche più della vittoria. Fai del tuo meglio e fai di tutto per assicurarti che non accada di nuovo”.

A causa degli infortuni, Tuanzebe ha dovuto giocare a centrocampo e non nel suo ruolo naturale di centrale contro la Real Sociedad. Il 23enne dice che il suo futuro è in difesa, ma rimane felice di giocare ovunque sia necessario.

“Sono un giocatore versatile, il mio posto naturale è la difesa centrale ma l’ho fatto per la squadra. È da un po’ che non gioco a centrocampo, ma la cosa più importante è che siamo passati”, ha concluso.
“La stagione è stata altalenante per me e abbiamo bisogno di avere più minuti e più slancio”.