simeone

Simeone ammette le debolezze dell’Atletico in attacco dopo la sconfitta senza denti del Chelsea

simeone

Simeone

Le possibilità dei Rojiblancos di avanzare in Europa hanno subito un colpo – anche se minore – dopo che i Blues hanno perforato la loro difesa a tenuta stagna.
Diego Simeone ammette che l’Atletico Madrid deve migliorare in attacco in vista del secondo incontro con il Chelsea.

L’Atletico ha perso per un pelo contro il Chelsea nell’andata degli ottavi di finale di Champions League, che è stata spostata all’Arena Nazionale di Bucarest, in Romania, a causa delle restrizioni di viaggio COVID-19 in Spagna.
I leader della Liga, come al solito, hanno avuto un approccio difensivo alla partita. Non si è visto un solo tiro in porta da parte loro fino all’intervallo e non sono riusciti a fare alcun tentativo in porta per tutti i 90 minuti.

La squadra della Premier League, d’altra parte, ha preso un totale di 11 tiri, uno dei quali ha trovato la parte posteriore della rete – e in modo notevole come Olivier Giroud ha segnato un calcio di testa per dare alla sua squadra un vantaggio di 1-0.

“Dobbiamo avere più palla e posizionarci meglio in attacco”, ha detto Simeone dopo la partita, via Goal.
“Lavoro, lavoro, lavoro. Ho fiducia nella squadra che abbiamo. Se fossimo nel mese di settembre e mi dicessero che abbiamo perso ma siamo ancora in testa, firmerei per questo”.
“Siamo in un momento difficile, è la realtà. Più in base ai risultati che a quello che è successo in campo. Dobbiamo occuparci, lavorare e migliorare.
“Al momento, il gioco è difficile. Loro hanno un vantaggio, ma ho fiducia nella mia squadra”.