Liverpool

Liverpool-Roma finisce 5-2; Dzeko e Perotti nel finale fanno sperare per l’ennesima impresa

Roma al tappeto per mano dell’ex più atteso, Momo Salah. Su questo pesante 5-2 non poteva che esserci la sua firma. Segna due gol prima dell’intervallo e nella ripresa impreziosisce la sua partita con due assist. Una batosta sonora per la Roma che, letteralmente sparita dal campo dopo il primo gol dell’egiziano, rialza la testa solo nel finale. E dire che sono stati i giallorossi a sfiorare il gol per primi, con un bolide da fermo di Kolarov che fa tremare tutto Anfield. E dire che per una ventina di minuti la Roma sembrava aver preso le misure per limitare il ritmo dei Reds, che quando possono correre diventano incontenibili. Ma la capacità del Liverpool di cambiare ritmo è impressionante.

roma

DI FRANCESCO/BARNI/SHUTTERSTOCK

Da quando Mané divora la prima palla-gol fino all’intervallo, il Liverpool ha ben dieci occasioni. Che si concretizzano in due reti, una terza annullata per fuorigioco di Mané, una traversa di Lovren e almeno tre parate di Alisson. Poi per la Roma salta tutto: salta il 3-4-1-2, saltano la coperture in mezzo al campo, saltano i tempi di uscita di Manolas, di Fazio e di un Juan Jesus in affanno fin da subito. Il quinto gol, siglato da Firmino di testa, potrebbe far diventare gli ultimi venti minuti un incubo ancor peggiore di quello vissuto fino al quel momento.

Ma per fortuna della Roma il Liverpool, prima cala di intensità per poi spegnere completamente i motori. Klopp toglie Salah a un quarto d’ora dal termine, ma la partita non è finita. Dzeko, in ombra per quasi tutto il match, vuole lasciare il segno e fa 5-1. E Perotti, entrato per Juan Jesus, calcia un rigore perfetto, concesso per fallo di mano di Milner sul tentativo di Nainggolan. È 5-2. Che potrebbe diventare 6-2, ma anche 5-3, perché in questa Champions basta poco per cambiare il finale di storie già scritte. La Roma lo sa bene, come sa che la finale di Kiev è ora più lontana lontana. Ma la parola “impossibile”, dopo l’impresa col Barcellona, non va usata.

Lascia un commento