Rodgers

Rodgers si prende la colpa se il Leicester viene eliminato dall’Europa League

Rodgers

Rodgers

Il boss del Leicester Brendan Rodgers dice che si prende la colpa per l’uscita ‘anticipata’ dei Foxes dall’Europa League.
Brendan Rodgers ammette di aver fatto un azzardo con la formazione della sua squadra che si è inchinata fuori dall’Europa League giovedì sera.
Dato che lo Slavia Praga è imbattuto allo stadio Sinobo in questa stagione, il Leicester avrebbe potuto essere perdonato per aver giocato un pareggio in quella sede.
Tuttavia, molti si aspettavano che la squadra della Premier League avrebbe ottenuto una vittoria al King Power Stadium, ma non è andata come previsto.

Due gol nel secondo tempo di Lukas Provod e Abdallah Sima hanno assicurato allo Slavia uno dei più grandi sconvolgimenti del girone.
Era una formazione improvvisata da Brendan Rodgers e potrebbe essere stata la causa delle difficoltà del Leicester.
Con James Maddison infortunato e Kelechi Iheanacho bandito, il 48enne ha iniziato con Harvey Barnes in panchina e Youri Tielemans in una posizione più avanzata.

La decisione non ha pagato e Rodgers si è preso la piena responsabilità delle sue scelte dopo la partita.

Ha detto al sito web del club: “È una mia responsabilità, scelgo la squadra con i giocatori che abbiamo a disposizione e chiaramente non ha funzionato bene come avrei voluto”.

“Abbiamo cambiato la squadra abbastanza spesso durante la stagione perché abbiamo portato infortuni per tutto l’anno. I giocatori stanno tornando dagli infortuni, dovevamo trovare un modo per rinfrescare la squadra”.

“Nel complesso, sono stati migliori di noi e hanno meritato di passare. Dobbiamo andare via e imparare da questo”.

“Abbiamo iniziato abbastanza bene, dovevamo essere pazienti, ma non abbiamo mai creato troppe opportunità. Sono deluso dai gol, in particolare il secondo – dobbiamo difendere con maggiore urgenza”.