Rapid Vienna - Inter

Rapid Vienna – Inter: riuscirà Icardi a trovare la prima rete del 2019?

L’Inter è partita molto lentamente in questo nuovo anno e anche la vena realizzativa dell suo capitano sembra perduta. Riusciranno a ritrovarsi in questo match di Europa League?

Sulla carta, l’Inter inizia questa sua avventura in Europa League con un turno abbordabile, tuttavia, vista la scarsa vena realizzativa degli ultimi tempi, farebbe bene a non sottovalutare nessuno la squadra di Spalletti, soprattutto se preferisce già mettere in cassaforte la qualificazione agli ottavi di finale in questo match di andata a Vienna. Va ricordato infatti, che il Rapid in questa competizione è ancora imbattuta e si è qualificata ai sedicesimi con tutti i meriti del caso.

A differenza dell’Inter, il Rapid Vienna si è qualificato ai sedicesimi di finale, passando per i gironi d’Europa League, anzi, dominando il girone E chiuso solo alle spalle di una formazione tosta come il Villareal per differenza reti e a 10 punti. La formazione austriaca, allenata da mister Kühbauer è ancora imbattuta in questa competizione. Diverso, invece, il discorso in campionato, dove attualmente si trova all’ottavo posto con 20 punti, lontanissima dalla prima posizione, che è a +28. Nell’ultima partita disputata proprio in campionato, inoltre, ha subito una sconfitta piuttosto umiliante contro l’Austria Vienna per 6 a 1, in un derby praticamente a senso unico.

Rapid Vienna - Inter

RAPID VIENNA – INTER (© HERBERT KRATKY / SHUTTERSTOCK.COM)

Dopo un inizio 2019 disastroso per la formazione di Spalletti, l’Inter si è parzialmente riscattata vincendo in trasferta sul difficile campo di Parma. Manca ancora all’appello il capitano Mauro Icardi, che da quando ha iniziato a parlare di rinnovo di contratto, non è più riuscito a segnare. Così, il palcoscenico se l’è preso tutto Lautaro Martinez, ancora in gol dopo l’importante rete segnata nei minuti finali contro il Napoli, che ora chiede di scendere più spesso in campo tra i titolari. Sicuramente a Icardi l’Europa però piace, avendo segnato 4 reti in Champions alla prima apparizione. Si riconfermerà anche in Europa League?

Spalletti deve far fronte a diverse assente pesanti, come quelle di Skriniar e Brozovic, squalificati entrambi. Inoltre, mancheranno sicuramente anche Joao Mario, Gagliardini e Dalbert, assenti dall’elenco Uefa. Il mister dunque punterà sul recupero di Borja Valero e farà nuovamente affidamento su Lautaro Martinez e Nainggolan.

Rapid Vienna (4-2-3-1): Strebinger; Muldur, Sonnleitner, Barac, Potzmann; Schwab, Ljubicic; Murg, Knasmullner, Bolingoli-Mbombo

Inter (4-3-3): Handanovic; Cedric Soares, Miranda, De Vrij, Asamoah; Nainggolan, Borja Valero, Vecino; Lautaro Martinez, Icardi, Perisic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *