Parma - Fiorentina

Parma – Fiorentina: due formazioni ancora in cerca di salvezza

Incredibile ma vero, anche se per il Parma poteva essere pronosticabile, per la Fiorentina proprio no. Alla 37a giornata di A, le due squadre cercano ancora punti salvezza.

A separare Parma e Fiorentina in classifica ci sono solamente due punti. Sono entrambe piuttosto serene, ma nessuna delle due è ancora riuscita ad ottenere la salvezza matematica a due giornate dalla fine di questa stagione. Gli emiliani dopo una prima parte di campionato entusiasmante, sono crollati e ora viaggiano a medie da retrocessione. Tuttavia, grazie ai 38 punti accumulati fin qui, non dovrebbe essere in pericolo la massima serie. Ancora più sorprendente la Fiorentina, partita con tutte altre velleità e oggi ferma a 40 punti, senza ancora la certezza della A (che comunque non è in pericolo).

Per i ducali c’è la scusante degli infortuni. La formazione di D’Aversa ha dovuto fare i conti con i mille infortuni che ha falcidiato la squadra per tutta la stagione. Ad un certo punto, il suo terzetto d’attacco si ritrovava puntualmente tutte le domeniche in infermeria piuttosto che in campo. Grazie però ad una prima esaltante parte di stagione, i 38 punti accumulati fin qui dovrebbero bastare per confermare la Serie A.

Parma - Fiorentina

PARMA – FIORENTINA (© GENNARO DI ROSA / SHUTTERSTOCK.COM)

I cambi in panchina non sempre portano i risultati sperati. Questo è successo alla Viola, che con l’avvicendamento Pioli – Montella ha subito una vera e propria caduta libera. Eliminata dall’Atalanta in Coppa Italia, in campionato ha fatto anche peggio se possibile. In cinque partite con il neo allenatore, la Fiorentina ha subito 4 sconfitte, pareggiato una sola volta e incredibilmente non ha ancora vinto. Sabato scorso è caduta in casa col Milan, ma per fortuna, i 40 punti accumulati finora, dovrebbero bastare per restare in Serie A.

D’Aversa dovrà fare i conti con le squalifiche di Bruno Alves e Rigoni, al loro posto si valutano diversi cambi. Da valutare anche le condizioni di Gagliolo, che difficilmente scenderà in campo dal primo minuto. Torna Kucka dalla squalifica, ma le sue condizioni non sono perfette. In avanti, si ricompatta il duo Inglese – Gervinho, che hanno fatto faville a inizio stagione. Montella, invece, è diviso tra due moduli, il 3-5-2 e il 4-3-3. Difficilmente vedremo in campo una squadra che possa definirsi tale entro fine campionato con queste premesse.

Parma (5-3-2): Sepe; Gazzola, Iacoponi, Sierralta, Bastoni, Dimarco; Kucka, Scozzarella, Barillà; Inglese, Gervinho

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Ceccherini, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Veretout, Fernandes; Chiesa, Muriel, Mirallas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *