LORENZO INSIGNE

Napoli – Parma, i partenopei contro i giallo-blu prima del Big Match

Napoli e Parma sono tra le squadre più in forma di questo campionato. Prima di sfidare la Juve nell’anticipo serale di sabato prossimo, Ancelotti pensa ad un po’ di turn-over.

Il napoli di Re Carlo, aspetta in casa il Parma nella sesta giornata di campionato, che andrà in scena mercoledì sera. Nelle prime 5 giornate, solo la Juve col bottino pieno, è riuscita a fare meglio degli azzurri, che hanno ottenuto 4 vittorie e un solo stop, quello di Marassi con la Samp. Per il Parma, invece, che è sempre una neo-promossa, due sconfitte, un pareggio e due vittorie, queste arrivate proprio nelle ultime due giornate contro Cagliari e Inter.

A differenza di Sarri, per Ancelotti squadra che vince, si può anche cambiare… così, anche se si dovrebbe partire col nuovo modulo, il 4-4-2, gli interpreti dovrebbero cambiare. Non tutti, è chiaro, ma Carlo vuole dare spazio a chi nello scorso match ne ha trovato meno. Allora Ruiz, dopo il debutto in Champions, dovrebbe ritrovare una maglia da titolare assieme ad Allan. Verdi dovrebbe partire nuovamente titolare, ma al suo fianco questa volta ci dovrebbe essere Milik, col sempre verde Insigne. A sinistra, spazio a Zielinski e turno di riposo per Callejon. In difesa Maksimovic farà riposare Albiol, che probabilmente tornerà titolare con la Juve.

LORENZO INSIGNE

LORENZO INSIGNE (© GENNARO DI ROSA / SHUTTERSTOCK.COM)

Non c’è due senza tre, avranno pensato gli uomini di Roberto D’Aversa, dopo aver fermato in casa l’Inter a sorpresa e aver battuto il Cagliari al Tardini, con una prova ancora più convincente di quella precedente. Ora si sogna di fare lo sgambetto alla vera anti-Juve, che però non si lascerà certamente sorprendere in contropiede, volendo arrivare il più vicino possibile allo scontro con i bianco-neri nella partita di sabato.

D’Aversa dovrebbe riconfermare quasi in toto la squadra che ha battuto il Cagliari. Gli unici dubbi, restano sulle corsie esterne. Uno tra Gobbi o Gazzola dovrebbe ritrovare una maglia da titolare. Stulac dovrebbe trovare ancora spazio a centrocampo, dato che Grassi resterà fuori, mentre in avanti, il tridente è quello classico formato da Di Gaudio, Inglese (in prestito proprio dal Napoli) e Gervinho. Tra i pali, un’altra conoscenza dei partenopei, quel Luigi Sepe che sotto al suo Vesuvio, non è mai riuscito a trovare spazio.

Napoli (4-4-2): Karnezis; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Verdi, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Insigne, Milik

Parma (4-3-3): Sepe; Gazzola, Gagliolo, Bruno Alves, Dimarco; L. Rigoni, Stulac, Barillà; Gervinho, Inglese, Di Gaudio

Lascia un commento