Jose Mourinho

Mourinho parla per la prima volta dopo il licenziamento del Tottenham

Jose Mourinho

Jose Mourinho

Il tempo del manager portoghese agli Spurs si è concluso bruscamente – sei giorni prima della finale di Football League Cup.
Jose Mourinho ha rotto il suo silenzio dopo il suo licenziamento dal Tottenham lunedì mattina.

Mourinho ha ricevuto un contratto di quattro anni al suo arrivo al Tottenham nel novembre 2019.

Gli Spurs avevano appena licenziato Mauricio Pochettino dopo il suo fallimento nel porre fine alla loro lunga siccità di trofei e hanno visto “quello speciale” come l’uomo giusto per inaugurare una nuova era al club.

Il 58enne ha goduto di un immenso successo nel corso della sua carriera con diverse squadre di alto livello, ma il suo tempo a nord di Londra non è stato qualcosa di cui vantarsi.

Il Tottenham è ancora in lizza per ottenere la qualificazione in Champions League, ma solo per un pelo, visto che attualmente è settimo in classifica in Premier League, a cinque punti dal West Ham quarto in classifica con solo sei partite da giocare.

“Non mi danno privacy, anche il mio amico Gary (Cotterill) mi disturba. Questa è la mia vita”, ha detto Mourinho a Sky Sports.

“Tu mi conosci. Mi conoscete. Non ho intenzione di dire nulla”, ha risposto quando gli è stato chiesto se si sente di essere stato trattato ingiustamente dal Tottenham.

Alla domanda se ha intenzione di prendersi una vacanza, il portoghese ha risposto: “Non c’è bisogno di pause o di ricaricare le batterie. Sono sempre nel calcio”.