Liverpool e Roma si preparano alla vigilia della semifinale più inattesa

Al momento non siamo pronti per la Roma, ma martedì lo saremo” Queste le parole di Jurgen Klopp che a margine della partita contro il WBA ha cercato di scuotere i suoi dopo il pareggio di sabato. Il tecnico tedesco non ha apprezzato l’atteggiamento di sufficienza dei suoi, che si sono fatti rimontare l’iniziale 2-0. A segno il solito Salah, arrivato a quota 31 reti, che ha eguagliato il primato storico di gol per un giocatore di Reds in Premier, detenuto da Suarez. L’egiziano sarà sicuramente il pericolo numero 1 per i giallorossi e completerà un attacco devastante insieme a Manè  e Firmino, capace di segnare quasi 90 gol in stagione.

Confermatissimo quindi il solito 4-3-3, con Henderson in regia e ai suoi fianchi Milner e Oxlade-Chamberlain, quest’ultimo tenuto a riposo contro il WBA. Torneranno poi tra i titolari Robertson, Alexander-Arnold ma soprattutto Lovren. In porta il giovane Karius sembra aver scalzato nelle gerarchie Mignolet dopo alcune prestazioni non all’altezza del francese. Ancora fuori i lungodegenti Emre Can, vicino alla Juve per la prossima estate, e Lallana.

Liverpool-Roma, le condizioni e le probabili formazioni

SALAH/MITCHGUNN/SHUTTERSTOCK

Mister Di Francesco prepara l’ennesimo miracolo europeo. Lo straordinario cammino della Roma in Champions d’altronde è per grandissima parte merito suo e delle sue intuizioni tattiche. Come quella di schierare la difesa a 3 contro il Barcellona, che probabilmente replicherà anche ad Anfield. E ridimensiona lo spauracchio Salah: “Conoscerlo bene è per noi un vantaggio“. La sua Roma d’altronde è sulle ali dell’entusiasmo e anche nell’ultima partita contro la SPAL ha messo in campo una prova di grande carattere nonostante il cospicuo turnover.

Contro gli emiliani infatti, hanno riposato Kolarov, Florenzi, De Rossi e Dzeko, ma la Roma ha controllato comunque una partita non facile, vinta poi per 3 reti a zero. Anche la condizione fisica sembra essere all’apice in questa lunga stagione e il rientro di Perotti svuota di fatto l’infermeria. L’argentino però starà fuori proprio perché Di Francesco opta per i due trequartisti dietro a Dzeko. Nainggolan e molto probabilmente Under saranno quindi i due dietro al bosniaco. Tutto confermato dietro, con i rientro dei titolarissimi a centrocampo e sulle fasce e l’inserimento di Juan Jesus come terzo difensore.

Liverpool-Roma, le condizioni e le probabili formazioni

NAINGGOLAN/COSMINFNLTODE/SHUTTERSTOCK

PROBABILI FORMAZIONI:

Liverpool (4-3-3): Karius; Alexander-Arnold, Lovren, van Dijk, Robertson; Chamberlain, Henderson, Milner; Salah, Firmino, Mané.

Roma (3-4-2-1): Alisson; Fazio, Manolas, Jesus; Florenzi, De Rossi, Strootman, Kolarov; Under, Nainggolan; Dzeko.

 

Lascia un commento