L’Italia femminile alla Coppa del Mondo 2019

La nazionale italiana femminile di calcio italiana è la selezione maggiore che fa parte della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Questa formazione rappresenta la maglia azzurra nelle amichevoli e competizioni ufficiali riservate alle nazionali.

Essendo membro dell’UEFA, la nazionale italiana calcio femminile partecipa ai vari tornai nazionali che vengono programmati di anno in anno, come i Giochi olimpici estivi, il Campionato europeo e la Coppa del Mondo. Inoltre, partecipa anche ad eventi ad invito come la Cyprus Cup e l’Algarve Cup.

Attualmente, la formazione italiana in base alla classifica mondiale aggiornata il 27 marzo scorso, occupa il 15° posto. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

La storia

Era il 23 febbraio del 1968 quando la nazionale italiana femminile giocò il suo primo incontro contro l’allora Cecoslovacchia in quel di Viareggio. All’epoca però, non faceva ancora parte della Federazione, che nacque sempre a Viareggio poco dopo e più precisamente l’11 marzo.

Fin dall’inizio partecipa a vari tornei internazionali e continentali che si svolgevano in quegli anni in tutto il mondo, ottenendo anche qualche buon successo.

Quando nel 1984 nacque il Campionato Europeo e successivamente la Coppa del Mondo, la nazionale femminile divenne equivalente alla nazionale maschile.

Anche se eravamo partiti prima di altre nazionali europee, poco alla volta ci siamo fatti raggiungere e scavalcare da queste ultime nella classifica mondiale. Tra il 1981 e il 1988 infatti, l’Italia ottenne tre primi posti e due secondi posti durante i Mundialiti, chiamati così per poterli distinguere successivamente dalla Coppa del Mondo ufficiale.

Quando nacque ufficialmente la Coppa del Mondo nel 1991, l’Italia riuscì a malapena a raggiungere i quarti di finale. Dopodiché si è qualificata ai mondiali solo un’altra volta, nel 1999. Una crisi che si è rispecchiata anche nella massima competizione europea.

A venti anni di distanza dall’ultima partecipazione, l’8 giugno 2018, l’Italia è riuscita nuovamente a qualificarsi ad una fase finale della Coppa del Mondo. Qualificazione ottenuta grazie ad una fase preliminare praticamente perfetta e conquistata con un turno di anticipo.

Il coach

Milena Bertolini nata a Correggio il 24 giugno del 1966 è attualmente il coach della nazionale italiana femminile di calcio. Assieme a Carolina Morace è l’unica delle due allenatrici italiane a possedere il titolo per poter allenare anche una squadra maschile.

Prima di diventare allenatrice è stata giocatrice, ricoprendo il ruolo di difensore centrale per diverse formazioni: Prato, Foroni, Woman Sassari, Pisa, Bologna, Modena, Agliana e Monza.

Il cammino verso Francia 2019

Il sorteggio per la fase a gironi si è svolto in Svizzera il 25 aprile del 2017 a Nyon. Si sono qualificate 35 squadre al turno preliminare e queste sono state suddivise in 7 gironi da 5 squadre. L’Italia è stata inserita nel Gruppo 6 assieme a Belgio, Moldavia, Portogallo e Romania.

Le ragazze guidate da Milena Bertolini hanno chiuso il gruppo al primo posto davanti al Belgio con sette vittorie e una sola sconfitta. La nazionale italiana femminile si è dunque qualificata alla Coppa del Mondo per la terza volta nella sua storia, dopo un’assenza di 20 anni dall’ultima partecipazione.

Come sono andate le qualificazioni

Il cammino della azzurre è iniziato il 15 settembre 2017 con la vittoria contro la Moldavia per 5-0. L’incontro si è disputato a La Spezia. Successivamente ci sono state le vittorie fuori casa contro la Romania per 1-0, la vittoria in casa sempre contro la Romania per 3-0 e la vittoria in trasferta in Portogallo per 1-0.

Chiusa questa prima fase di qualificazioni alla Coppa del Mondo 2019, l’Italia è stata impegnata in un paio di amichevoli e nella Cyprus Cup 2018 (persa in finale contro la Spagna). Dopodiché sono riprese le partite di qualificazione per Francia 2019. Altra vittoria in Moldavia per 3-1, sconfitto il Belgio in casa per 2-1 e il Portogallo (sempre in casa) per 3-0. Qualificatasi con un turno di anticipo, le azzurre sono andate in Belgio per l’ultima partita di qualificazione e perdendo per 2-1 in una partita che ormai non contava più niente ai fini della classifica.

305€
Fino a 305€ Bonus di Benvenuto
200€
200€ EXTRA CASH BACK di benvenuto
250€
Fino a 250€ Bonus di Benvenuto
200€
50% fino a 200€ Bonus di Benvenuto

Che possibilità ha l’Italia in questa Coppa del Mondo?

L’Italia femminile alla Coppa del Mondo 2019L’Italia si è qualificata a questa Coppa del Mondo di Francia 2019 contro ogni pronostico, dato che mancava da questa competizione da ben 20 anni. Secondo le classifiche aggiornate, la formazione azzurra occupa attualmente il 15° posto mondiale.

Ovviamente sono aperte le scommesse anche sulla nazionale italiana calcio femminile, ma le chance di vederle in finale sono poche. Le azzurre si trovano a lottare contro Brasile, Australia e Giamaica per il passaggio del turno. Non sarà semplice, ma bisogna provarci.

Inoltre, non bisogna dimenticare che si qualificano per gli ottavi di finale le prima due di ogni Gruppo, ma anche le migliori terze (quattro in tutto). Se non dovessimo riuscire a qualificarci direttamente, potremmo sempre sperare nel ripescaggio. L’Italia non è mai andata oltre i quarti di finale nelle precedenti partecipazioni. Riuscirà a fare meglio stavolta?

Le stelle della nazionale italiana

Senza ombra di dubbio non c’è un buon equipaggio se questo non è guidato da un buon capitano. La nazionale italiana femminile di calcio ha il suo faro di punta nel coach Milena Bartolini, ex calciatrice e difensore di tante squadre italiane.

Da quando è diventata CT della nazionale italiana femminile di calcio nel 2016, è riuscita a rivoluzionare la squadra facendola qualificare ai Mondiali dopo 20 anni. Niente male per una ragazza super sportiva e competitiva, nella cui carriera si annovera anche la realizzazione del libro “Giocare con le tette”.

L’attaccante Ilaria Mauro

Non era semplice sotto la neve e il gelo di Cesena battere le gallesi in un incontro memorabile, che tuttavia ha visto trionfare la formazione azzurra per 2-0. Onore quindi alla goleador di questo incontro epico, l’attaccante della Fiorentina Ilaria Mauro che è riuscita alla tenera età di 30 anni a segnare una doppietta in nazionale nel primo tempo. Da lei ci aspettiamo grandi cose.

L’asso giovanile: Agnese Bonfantini

Agnese Bonfantini nata il 4 luglio del 1999 potrebbe essere l’asso nella manica del nostro CT. La giovane e talentuosa star della nazionale italiana, in prestito all’Inter ma di proprietà della Roma, è stata convocata per la prima volta in nazionale per le amichevoli contro Cile e Galles. Se confermata potrebbe stupire tutti.

Sara Gama: un po’ italiana e un po’ congolese

Sara Gama come il suo stesso cognome tradisce, non è proprio di origini italiane al 100%. È triestina, ma nata da mamma friulana e papà congolese. Una ragazza che ama “prendere a calci i pregiudizi della vita” come da lei stesso dichiarato. Spesso nel corso delle interviste si è espressa duramente contro le discriminazioni verso le giocatrici donne e razziali. Per questo motivo è importante che una ragazza forte come lei faccia parte di una nazionale azzurra sempre più forte anche all’estero. Forza azzurre!

Le quote

Sui migliori siti di scommesse è possibile già da oggi iniziare a scommettere sui campionati del mondo di calcio femminile. La nazionale italiana gode di quote molto alte, vista che non è una delle favorite per la vittoria finale. Tuttavia, nemmeno gli uomini di Lippi erano favoriti nel 2006 in Germania, ma poi sappiamo tutti come è andata a finire.

Sicuramente la nazionale italiana ha buone chance di passare il girone. Si dovrà scontrare contro Australia, Giamaica e Brasile, ma proprio per questo potrebbe passare sia come prima, che come seconda o migliore terza. L’importante è mantenere il trend positivo delle qualificazioni, dove hanno ottenuto ben 7 vittorie e una sola sconfitta nell’ultimo incontro, inutile ai fini della classifica.

Superato il girone le cose si faranno più serie. Se le ragazze riusciranno ad arrivare fino ai quarti di finale, avranno eguagliato il loro miglior risultato di sempre in una competizione mondiale ufficiale. Ovviamente il nostro auspicio è che possano andare anche più avanti!

Le statistiche

Durante la fase di qualificazione che ha portato la nazionale italiana a raggiungere la Coppa del Mondo di Francia 2019, si sono svolte 8 partite. L’Italia ne ha vinto 7 su 8, perdendo solo l’ultimo incontro in Belgio a qualificazione ormai acquisita.

Ottimo è stato lo score fatto registrare dalle azzurre, con una differenza reti di +15. Si punta forte quindi sulla vena realizzativa delle attaccanti azzurre, ma anche sulla solidità difensiva. Per questo motivo consigliamo di scommettere soprattutto in questo senso, con tipologie come Under/Over e Gol/Gol su tutte.

Chi vincerà il gruppo dell’Italia?

Sicuramente Brasile e Australia sembrano essere un passo avanti, ma il cammino dell’Italia in queste qualificazioni di fa ben sperare. Non è detto che dovremo giocare la parte della cenerentola di turno, anche perché nello stesso girone troviamo la Giamaica che non è certamente al nostro livello.

Se giochiamo come fatto nel corso delle qualificazioni, possiamo sperare di passare il turno come una delle prime due, altrimenti vincendo con la Giamaica si può sperare anche nel ripescaggio. Chi vivrà vedrà, intanto, sono aperte le scommesse!

Il miglior sito di scommesse nel test Selezione di scommesse di calcio eccezionale Exclusivo Bonus di Benvenuto Live Streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *