Mikel Arteta

L’ex stella dell’Arsenal spiega perché Arteta “potrebbe essere il prossimo Wenger”.

Mikel Arteta

Mikel Arteta

Gael Clichy “crede davvero” che Mikel Arteta abbia il potenziale per diventare “il prossimo Arsene Wenger” all’Arsenal.

Un anno e mezzo di Arteta in carica ha visto la sua giusta quota di alti e bassi. Dopo un periodo come assistente di Pep Guardiola al Manchester City, lo spagnolo ha portato l’Arsenal al successo in FA Cup e Community Shield nel suo primo anno da manager. Le cose, però, sono andate presto in discesa.

Una serie di ottavi di Premier League, la mancata qualificazione del club per l’Europa la scorsa stagione e un inizio difficile per la campagna in corso hanno lasciato Arteta sulla linea di fuoco.

Ma una serie di quattro partite vincenti, compresa la vittoria nel derby contro il Tottenham per 3-1 domenica, ha risollevato l’umore. I livelli di fiducia sono in aumento, con Clichy che ora sostiene Arteta a seguire le orme del leggendario ex manager dell’Arsenal Wenger.

“Arteta ha così tanta conoscenza e ha avuto il lusso di imparare da Pep”, ha detto l’ex terzino dei Gunners alla BBC prima della vittoria di domenica nel derby del nord di Londra.

“Credo davvero che a lungo termine potrebbe essere il prossimo Arsene Wenger. È abbastanza giovane, e credo davvero che, dato il tempo, dimostrerà che la gente si sbaglia”.

Clichy ha fatto 264 presenze sotto Wenger durante un periodo di otto anni a nord di Londra tra il 2003 e il 2008. Ha vinto tre trofei all’Arsenal, compreso il titolo della Premier League nel 2004.

Il 36enne gioca attualmente per il Servette, club svizzero, dopo altri periodi con il Manchester City e l’Istanbul Basaksehir.