Lazio – Napoli

Lazio – Napoli, il momento della verità

Il campionato di Serie A è ormai alle porte e si sta per partire per una stagione che sembra molto interessante.

Una delle partite più importanti della prima giornata se non la prima in assoluto è appunto Lazio – Napoli, più che altro per l’attesa che c’è nei confronti del Napoli e della possibilità di vedere per la prima volta Carlo Ancelotti sulla sua nuova panchina, dopo soprattutto aver visto delle amichevoli non esattamente molto confortanti da parte della squadra azzurra. Si attendono conferme anche in funzione della campagna acquisti poco consistente che è stata fatta con i risultati poco soddisfacenti fatti nelle amichevoli con il Liverpool, Borussia Dortmund e Wolfsburg.

Diamo un’occhiata alle formazioni eventuali e cerchiamo di capire chi scenderà in campo, anche in relazione al mercato.

Lazio – Lulic, Patric e Leiva squalificati, Murgia e Berisha in forte dubbio. Mercato permettendo, Inzaghi dovrebbe così lanciare Durmisi a sinistra e Badelj in cabina di regia. In difesa ballottaggio aperto tra Luiz Felipe e Wallace.

Lazio – Napoli

ZIELINSKI (© GENNARO DI ROSA / SHUTTERSTOCK.COM)

Napoli – Ancelotti alla prima ufficiale ha un solo dubbio: Milik (favorito) o Mertens al centro dell’attacco? Meret, Ghoulam e Younes ai box. In porta va Karnezis (in attesa di capire come si evolverà la situazione di Ospina), Hamsik da centrale nel centrocampo a 3 dove debutta Fabian Ruiz.

Fa discutere comunque il fatto che il Napoli abbia appena acquistato Ospina e comunque in porta andrà Meret probabilmente per sincerarsi delle condizioni del nuovo portiere e poi in attesa di capire se potrà sposarsi con i moduli e le novità degli schemi di Ancelotti, dunque si riuscirà comunque a vedere in poco tempo quale risultato anche in porta o magari qualche cambiamento a favore del nuovo portiere.

In termini di attacco, dopo il reclamo forte di un attaccante si parte con Milik che salvo infortuni in questa stagione è chiamato davvero a fare la differenza per la squadra azzurra, dunque è bene aspettarsi un modulo orientato poi sulla prima punta con Mertens e Insigne a dargli supporto per riuscire ad arrivare alla porta o staccare in area. La Lazio parte con una formazione parzialmente cambiata da quella di fine campionato di qualche mese fa, e si può dire che può comunque provare anche quest’anno ad avere un buon piazzamento non solo per l’Europa League ma anche per la Champion’s League, ma questo potremo vederlo di più in corso d’opera.

Lascia un commento