Edouard Mendy

Kepa si prepara all’assenza di Mendy in AFCON per il Chelsea

Edouard Mendy

Edouard Mendy

Edouard Mendy partirà per l’AFCON all’inizio del prossimo anno, e Kepa Arrizabalaga sembra abbastanza fiducioso per sostituirlo al Chelsea.
Il portiere del Chelsea Kepa Arrizabalaga sostiene di essere mentalmente pronto a prendere il posto di Edouard Mendy, la prima scelta di Thomas Tuchel, dato che il senegalese partirà per l’AFCON.

Dall’inizio di gennaio, Mendy mancherà fino a quattro settimane per i Blues, in quanto la Coppa d’Africa inizierà. Nel frattempo, Kepa avrà il tempo di riassestarsi nella sua posizione a Stamford Bridge.

Il suo recente eroismo nello scontro di EFL Cup contro il Southampton ha impressionato i vivaci sostenitori del Chelsea. Anche se lo spagnolo è sempre stato un esperto di rigori.

Kepa, tuttavia, è apparso solo per la quarta volta in questa stagione nella vittoria contro i Saints ieri sera. Ma, il lungo viaggio di Mendy per il suo dovere nazionale fornirà al portiere n. 2 la tanto necessaria opportunità.

Ancora in lotta per quel posto. 🧤👊

Kepa crede di essere in forma per l’imminente occasione, come ha detto: “Beh, mancano due mesi. Naturalmente, sappiamo che può succedere. E io sarò pronto, ma abbiamo molte partite prima di iniziare a pensarci”.

“Andiamo passo dopo passo e vedremo cosa succede. Se va in Coppa d’Africa, tutto il meglio e io sarò pronto. Ma la strada per arrivare a quel punto è ancora lunga”.

Parlando del dramma dei rigori di ieri sera, ha aggiunto: “Ho sempre detto che cerco di aiutare la squadra nel modo migliore. Ma mi sento davvero bene ai rigori. Mi sento sicuro. È un po’ di fortuna, un po’ di lavoro, un po’ di tutto ma mi sento davvero bene”.

“Naturalmente voglio giocare più regolarmente. Anche la mia ultima partita è stata una partita di coppa, più o meno un mese fa. Quindi non è facile a volte entrare e sentirsi come se si giocasse ogni settimana”.

“Ma cerco di essere pronto, allenarmi duramente, essere coinvolto nella squadra. Inoltre, sento la fiducia del manager – questo è davvero importante. Ho sentito il suo sostegno fin dall’inizio e penso che quando entro in campo sono pronto ad aiutare la squadra. Sono felice di farlo”.