Iran – Spagna

Iran – Spagna, dopo la vittoria del Portogallo, bisogna fare risultato

Il Portogallo passa contro il Marocco per 1 – 0, quindi alla Spagna tocca vincere per forza contro l’Iran per rimanere in corsa per la testa del suo girone, questa sera allo stadio Kazan Arena di Kazan. Non mancherà di sicuro lo spettacolo e la qualità dei calciatori della formazione spagnola, che ha vinto i Mondiali nel 2010. Si tratta pertanto di una testa di serie importante nell’intero tabellone della competizione.

La qualità è indiscussa, ma l’Iran sicuramente proverà a giocare la sua partita per evitare l’eliminazione. La Spagna infatti in caso di vittoria andrebbe a 4 punti, ed ora è sotto all’Iran, che ha vinto al 95’ con un autogol del Marocco nella prima partita. 3 punti importanti che potrebbero essere molto pesanti in ottica di un risultato di pareggio, che ovviamente potrebbe portare anche a risultati del tutto inaspettati in questa prima parte del tabellone della competizione.

Le quote chiaramente danno come favorita assoluta la Spagna in modo schiacciante, ma come abbiamo visto in questo Mondiale c’è sempre spazio per le sorprese, dunque potremmo rimanere stupiti non poco da quello che potrebbe uscire dal match. Sono stati segnati ben 3 gol nella prima partita, segno di un attacco in ottima forma e un livello di qualità del gioco molto alto. Ricordiamo sempre che l’Iran è una squadra con ambizioni molto più contenute ma che comunque trovandosi in questa situazione cercherà di giocare la partita della vita per difendere il vantaggio sulla classifica del girone.

Iran – Spagna

IRAN – SPAGNA (© CREATIVE PHOTO CORNER / SHUTTERSTOCK.COM)

Ci sono diversi giocatori da tenere d’occhio, e potremmo partire da Sardar Amoun parlando dell’Iran, soprannominato il “Messi Iraniano”, spiccando dal punto di vista della tecnica e della qualità del gioco, mentre passando alla Spagna chiaramente c’è l’imbarazzo della scelta tra tutti i campioni che sono presenti nella formazioni, tra cui Sergio Ramos che ha appena vinto la Champion’s League con il Real Madrid.

Non è esclusa una partenza veloce di questa formazione, che ha segnato per prima in 14 delle ultime 15 partite, e sono ben 28 partite che un suo match non finisce 0 – 0, di conseguenza se l’Iran vuole giocare chiudendosi in difesa e a catenaccio, probabilmente deve mettere in conto di subire almeno una rete, dunque segnarla e poi difendere a oltranza. Già dai primi minuti è possibile capire che tipo di direzione prende la partita, guardando come si imposteranno le squadre. Match comunque non scontato e interessante.

Lascia un commento