udinese

I nerazzurri a caccia di punti Champions

Nell’ultima partita a San Siro l’Inter ha bisogno dei 3 punti. Solo con una vittoria potrebbe infatti giocarsi poi lo spareggio Champions contro la Lazio all’ultima giornata. La squadra di Spalletti è in un buon momento di forma come dimostra l’ultima vittoria per 4-0 contro l’Udinese. Il Sassuolo è riuscito a salvarsi in anticipo in una stagione molto travagliata e ormai non ha più nulla da chiedere al campionato.

Dubbio Miranda per Spalletti

Il buon momento dell’Inter coincide con la conferma di alcuni giocatori su cui i tifosi serbavano alte aspettative. Cancelo e Rafinha ad esempio, sono finalmente riusciti a far vedere quello che valgono. L’unico indisponibile certo è Gagliardini che ha già da un po’ posto fine alla sua stagione a causa di una lesione muscolare alla coscia. Al suo posto Brozovic ha fatto molto bene e Spalletti riparte proprio dal croato. Accanto a lui Vecino è favorito su Borja Valero. L’altro dubbio è in difesa per le condizioni precarie di Miranda, ma l’esperto difensore farà di tutto per esserci e lo ha confermato anche il tecnico toscano in conferenza. per il resto confermati i titolarissimi.

Spalletti non ci sta sull’eventuale lettura in chiave negativa di un mancato approdo in Champions. In conferenza stampa ha dichiarato:L’anno scorso alla 36esima l’Inter giornata aveva 16 punti in meno della Roma, 4 in meno della Lazio, 2 in meno del Milan. Son precisissimi. Ora ne ha meno 4 in meno della Roma, 2 in meno della Lazio, e in più rispetto ad Atalanta e Milan. Dovete stabilire voi se ci vedete un miglioramento nostro o un peggioramento degli altri.

inter

D’AMBROSIO/BARNI/SHUTTERSTOCK

Il Sassuolo è già proiettato verso la porssima stagione

Il Sassuolo ha sofferto tanto in questa stagione. La fine del ciclo Di Francesco ha avuto un impatto molto importante su giocatori che l’ormai tecnico giallorosso aveva saputo esaltare. Berardi è alla sua peggiore stagione in carriera, ma non solo. Il rendimento di quasi tutti i giocatori ha avuto un deficit significativo durante tutto l’arco della stagione. Il subentrante Iachini ha avuto qualche difficoltà all’inizio, ma da marzo in poi ha saputo cambiare la rotta e sfruttare un tasso tecnico superiore alle altre concorrenti alla salvezza. La nota positiva di questa stagione è la definitiva consacrazione di Politano. Dopo essere stato a lungo corteggiato dal Napoli a gennaio, il funambolo romano sarà al centro del mercato estivo. Su di lui Milan ,Inter, Fiorentina,  ancora Napoli e diverse squadre estere.

Con Lirola e Goldaniga infortunati, a cui si aggiunge Peluso squalificato, Iachini è in emergenza in difesa. Nella sua difesa a 3, c’è il dubbio tra Dell’Orco e Letschert entrambi non al meglio. Soliti ballottaggi a centrocampo tra Sensi Magnanelli e Duncan e Mazzitelli. In attacco accanto a Politano ci sarà Berardi, chiamato finalmente a esibire una bella prestazione in una cornice come quella di San Siro. Intanto Iachini ha incassato i complimenti dello spogliatoio per la sua guida tecnica. Così in conferenza: ” All’allenamento di martedì è successa una cosa che, nella mia carriera, non mi era mai successa. Al mio ingresso tutta la squadra si è alzata in piedi ad applaudire me e lo staff. Un gesto importante da parte dei ragazzi, per me motivo di grande soddisfazione umana e professionale. 

Inter-Sassuolo, le condizioni e le probabili formazioni

SENSI/NAFOTO/SHUTTERSTOCK

PROBABILI FORMAZIONI

INTER (4-2-3-1):

Handanovic; Cancelo, Miranda, Skriniar, D’Ambrosio; Brozovic, Vecino; Candreva, Rafinha, Perisc; Icardi.

SASSUOLO (3-5-2):

Consigli; Lemos, Acerbo, Dell’Orco; Adjapong, Missiroli, Sensi, Duncan, Rogerio; Politano, Berardi.

 

Lascia un commento