Ciro Immobile

Il Napoli potrebbe aver tentato la pista Immobile

Il mercato si avvia verso la conclusione, dato che mancano solo un paio di giorni alla chiusura e poi partirà il campionato, e cominciano ad emergere le eventuali trattative che non sono andate a buon fine.

Tra queste appare una abbastanza importante, con l’interesse del Napoli verso Ciro Immobile, attaccando della Lazio che nella scorsa stagione è andato più che bene, diventando determinante per il piazzamento finale. Giù il sipario, dunque, perlomeno là davanti, in quella terra abitata da una popolazione ritenuta ricca di fantasia e sufficiente per affrontare campionato, coppa Italia e Champions: «Un nuovo centravanti al posto di Inglese? E per non far giocare quelli che abbiamo in quel ruolo: e cioè Milik, Mertens e Verdi, che può fare il falso nueve. Io ho grande rispetto dei miei collaboratori e del mio allenatore».

Ma ci sono verità che non si possono confessare, fossero state anche solo idee, e poi esistono le umanissime tentazioni, i sogni coltivati con se stesso: però il Napoli ha pensato, tre giorni fa, quando la partenza di Inglese ha indotto a riflessioni, a sterzare e prepotentemente sul mercato offensivo attraverso un colpo emozionante che di nome faceva Ciro e di cognome Immobile.

Ciro Immobile

CIRO IMMOBILE (© BESTINO / SHUTTERSTOCK.COM)

E’ successo, una lampadina che si è accesa, un telefono per avere notizie lateralmente, tentando di non urtare la suscettibilità di nessuno, e una sorta di perlustrazione per capire se e quanti margini d’intervento ci fossero: ma ormai si era un pochino avanti, la Lazio avrebbe avuto difficoltà a trovare un sostituto, ammesso che poi ci sarebbe stata in Lotito la volontà di cederlo. Ma il Napoli per una notte – forse due – è rimasta aggrappata a questa follia di mezz’estate, impercorribile però vissuta appieno e silenziosamente.

Il Napoli dunque si affaccia ad una nuova stagione con un organico comunque di buon livello, ma che attualmente dà la sensazione di non poter essere competitivo fino in fondo, ma sappiamo che comunque quello visto fino ad ora è calcio d’agosto, non importante come può essere un campionato, e di conseguenza potremmo vedere in campo molte sorprese. Già la prima partita contro la Lazio proprio di inizio campionato saprà dare qualche indicazione relativamente al livello attuale della squadra di De Laurentiis e capire tra l’altro dove potrà spingersi per questo campionato e perché no, anche la Champion’s League, con obiettivo il passaggio del turno agli ottavi.

Lascia un commento