Arsenal

Il giudizio di Emmanuel Petit sull’Arsenal dopo il “fiasco” di Brentford

Arsenal

Arsenal

L’ex centrocampista dell’Arsenal Emmanuel Petit non ha trattenuto la sua opinione sui Gunners dopo un inizio da incubo in Premier League.
Emmanuel Petit ha ammesso che sta “perdendo interesse nell’Arsenal” e ha avvertito i Gunners che non sono più un “club attraente”.

Una sconfitta per 2-0 contro il neopromosso Brentford venerdì ha lasciato l’Arsenal al 17° posto dopo il primo turno di partite in Premier League.

Tutti e tre gli acquisti estivi – Ben White, Albert Sambi Lokonga e Nuno Tavares – sono stati presenti, ma non sono riusciti a fare la differenza per completare un inizio demoralizzante per la campagna 2021/22.

“A poco a poco, sto perdendo interesse per l’Arsenal”, ha detto l’ex stella dei Gunners Petit a RMC Sport. “Con questo modo di giocare, non genera alcuna emozione vedere le loro partite”.

“Non mi danno emozioni e trovo che non capisco la traiettoria che la squadra ha preso negli ultimi anni. È iniziato negli ultimi anni della gestione di Arsene Wenger ed è continuato con i suoi successori [Unai Emery e Mikel Arteta].

“Non lo capisco perché non si tratta di soldi. Hanno soldi, ma si tratta più dei profili.

“Vedremo i profili dei giocatori che hanno firmato in questa finestra di trasferimento, ma vedo dalla partita di ieri che le debolezze dell’Arsenal sono le stesse da anni, soprattutto sul lato difensivo. Ieri sera è stato un fiasco.

“Il peggio in questi giorni è che l’Arsenal non è più un club attraente. Chi vuole andarci?”.

Il prossimo impegno dell’Arsenal in Premier League è il Chelsea in casa domenica e poi un viaggio al Manchester City il 28 agosto.