Germany

I giocatori della Germania protestano contro i diritti umani del Qatar

Germany

Germany Soccer Fans

I tedeschi hanno seguito l’esempio della Norvegia rendendo nota la loro posizione nella partita di apertura della loro campagna di qualificazione alla Coppa del Mondo.
I giocatori della Germania hanno indossato magliette nere personalizzate con una lettera diversa in bianco su ciascuna di esse, che insieme recitavano “Diritti umani”.

I quattro volte campioni del mondo hanno indossato queste magliette prima del calcio d’inizio della prima partita di qualificazione alla Coppa del Mondo 2022 contro l’Islanda, giovedì alla MSV-Arena di Duisburg.

È stato il modo della squadra di casa di promuovere la loro posizione contro i padroni di casa della Coppa del Mondo, il Qatar, che ha denunciato violazioni contro i migranti nella nazione del Golfo.

Secondo The Guardian all’inizio di quest’anno, oltre 6.500 lavoratori migranti sono morti dal 2010.

Le azioni della Germania sono arrivate un giorno dopo che i giocatori della nazionale norvegese hanno indossato le loro magliette con il messaggio: “Diritti umani dentro e fuori dal campo”.

La squadra scandinava non dovrà affrontare alcuna punizione da parte della FIFA, che sostiene “la libertà di parola, e il potere del calcio come una forza per il bene”.

“Abbiamo la Coppa del Mondo alle porte e ci saranno discussioni su questo”, ha detto il centrocampista Leon Goretzka dopo aver aiutato la Germania a sconfiggere l’Islanda 3-0.

“Abbiamo voluto dimostrare che non stiamo ignorando questo. Abbiamo una grande portata e possiamo usarla per dare un esempio dei valori che vogliamo rappresentare”.

Goretzka, Kai Havertz, e Ilkay Gundogan sono stati i marcatori per aiutare la Germania a intraprendere un inizio vincente nel Gruppo J battendo l’Islanda 3-0.

La Coppa del Mondo 2022 si svolge in Qatar il 21 novembre del prossimo anno.