Filippo Inzaghi

Frosinone – Bologna, è subito e ancora uno scontro per la salvezza

Frosinone e Bologna si affrontano alla seconda giornata di campionato ed è subito appassionante perchè per entrambe è il secondo scontro salvezza di fila, e siamo appunto solo alla seconda partita.

Punti fondamentali che sia all’inizio del girone di andata che in quello di ritorno potrebbero davvero essere pesanti e volendo determinanti nelle ultime giornate. Entrambe hanno perso, la prima 4 – 0 contro l’Atalanta, che ha praticamente lasciato solo un’occasione al Frosinone, mentre il Bologna solo 1 – 0 contro la SPAL, sua avversaria diretta e con un espulsione a carico. Sicuramente entrambe vorranno ripartire e perdere anche questa per una delle due significa aver lasciato dei punti a ben due squadre di fila che sono dirette avversarie per lo stesso obiettivo stagionale, e non è cosa da poco.

La partita si gioca domenica alle ore 20.30 e abbiamo già alcune informazioni per quanto riguarda la formazione di entrambe le squadre, partiamo dunque dal Frosinone. In attacco dall’inizio dovremmo trovare Ciano e Perica, nonostante la prima prestazione assolutamente non convincente. In difesa ci sono Capuano e Krajnc che si giocano la possibilià di partire come titolari, mentre nella parte centrale del campo potrebbe essere inserito Maiello perchè Vloet ha un problema sul piano della forma, dunque non è disponibile.

Filippo Inzaghi

PIPPO INZAGHI (© FABIO DIENA / SHUTTERSTOCK.COM)

Per il Bologna invece abbiamo un nome frequente come Falcinelli che è pronto per giocare anche se troviamo alcuni giocatori che contendono lo stesso punto, ovvero Palacio e Santander, e attualmente non ci sono notizie sul modulo e sulla possibilità di esclusione, almeno all’inizio di uno di questi tre. A centrocampo ancora una volta troviamo Dzemaili, giocatore determinante nelle stagioni passate sia come centravanti vero e dunque a dare una mano alla fase offensiva di gioco, sia ovviamente a smistare palloni nel suo ruolo di centrocampo. Troviamo anche Pulgar e Poli a completare e l’altra esclusione da segnare è quella di De Maio in difesa che non dovrebbe esserci.

Le rose comunque permettono di variare ad entrambi gli allenatori e dal punto di vista della rosa sembra minimanente avvantaggiato il Bologna, anche se basta un’azione per stravolgere gli equilibri e lo scorrimento di una partita come sappiamo. Sarà sicuramente un match da seguire nella serata di domenica per avere un segnale netto anche dalla lotta retrocessione, che comunque metterà già in condizione di dover fare per forza punti squadre non molto forti, portando ogni partita e risultati incerti.

Lascia un commento