Fikayo Tomori

Fikayo Tomori potrebbe diventare il prossimo grande rimpianto di trasferimento del Chelsea?

Fikayo Tomori

Fikayo Tomori

Dall’essere in esubero a Londra a una stella al Milan, Tomori potrebbe emulare i compagni del Chelsea, Lukaku e De Bruyne?
I vantaggi di avere un proprietario miliardario significano che nessun giocatore è fuori portata, non importa chi sia o quanto possa costare. Per il Chelsea, questo li ha trasformati di nuovo in un peso massimo inglese. 18 trofei, tra cui quattro titoli di Premier League e la Champions League, sono arrivati dopo l’acquisizione di Roman Abramovich.

Quindi forse i pro superano ancora i contro in questo caso?

Un lato negativo della mega-spesa di Abramovich nel corso degli anni, tuttavia, è il bisogno di risultati immediati. Nessuno è intoccabile, come ha scoperto recentemente una leggenda del club come Frank Lampard, e la pazienza è purtroppo limitata.

Questo, almeno in una certa misura, ha colpito le giovani stelle di domani a Stamford Bridge. Ha portato ad alcune decisioni affrettate dai piani alti e si è ritorto contro il club completamente anni dopo.

Romelu Lukaku, Kevin De Bruyne e Mohamed Salah sono forse i più grandi scarti del Chelsea che sono diventati grandi altrove.

Immaginate se il Chelsea avesse mostrato un po’ di pazienza e avesse dato a questi giocatori più possibilità? Ci sarebbe stato bisogno di spendere 54 milioni di euro per un Timo Werner che non funziona? O che dire dei 66 milioni di euro spesi per ingaggiare Alvaro Morata dal Real Madrid nel 2017? Avrebbero già potuto avere dei comprovati interpreti della Premier League con anni di esperienza alle spalle.

Quindi, invece di preoccuparsi di come ottenere il meglio dai loro faticosi acquisti estivi in questa stagione, l’attenzione avrebbe potuto invece essere rivolta a sfidare il Manchester City per la Premier League.

L’ultimo giovane talento in pericolo di scivolare fuori dalla rete è ora Fikayo Tomori.

Perché Tomori può essere il prossimo rimpianto dei Blues
I Blues hanno permesso al difensore fuori dai giochi di unirsi al Milan in prestito fino a giugno e hanno incluso un’opzione di acquisto di 28 milioni di euro come parte dell’accordo. Se il club italiano dovesse prendere questa opzione, il Chelsea potrebbe vivere per rimpiangerla.

Tomori, che ha avuto solo 45 minuti di calcio in Premier League prima della sua uscita a gennaio, ha vinto i dubbi a Milano.