Daniel James

Daniel James ammette un errore cruciale del Manchester United

Daniel James

Daniel James

L’ex ala del Manchester United ha rivelato dove ha sbagliato all’Old Trafford dopo aver sigillato un movimento estivo a Leeds.
Daniel James ha ammesso di aver giocato “un po’ sul sicuro” verso la fine della sua carriera al Manchester United.

Come prima firma di Ole Gunnar Solskjaer come manager permanente nel 2019, James ha avuto un inizio brillante all’Old Trafford. Ha segnato tre gol nelle sue prime quattro partite di Premier League. La sua forma, tuttavia, è scesa a metà della sua campagna di debutto e alla fine ha perso il favore.

Al ritorno di Cristiano Ronaldo, l’internazionale del Galles ha siglato un trasferimento da 29,1 milioni di euro al Leeds.

“Penso che tutti passino attraverso una parte della loro carriera in cui non ti rendi conto che qualcosa sta accadendo fino a quando non ti guardi indietro e hai delle buone persone intorno a te per analizzarlo”, ha detto James a The Telegraph.

“Ho iniziato a pensare, ‘Cosa fa lui che io posso fare?’ piuttosto che pensare solo al mio gioco e ad essere me stesso. Sono arrivato al punto in cui ero un po’ al sicuro nei giochi”.

“Sono stato comprato per il mio gioco diretto, correndo dietro, correndo con la palla, provando cose e non avendo paura di perdere la palla, ma lentamente ho iniziato ad allontanarmi da questo e a giocare un po’ sicuro.

“Quando ho fatto un passo indietro, mi sono ricordato di essere diretto, di essere quella persona. Sicuro è pericoloso nella posizione in cui gioco. Non sei lì per fare quello – sei lì per segnare gol e fare assist e correre fino a terra dentro e fuori la palla”.

James spera di fare il suo debutto al Leeds questa domenica a Elland Road in una partita di Premier League contro il Liverpool.