Allo Scida la sfida con la posta in palio più alta

Crotone-Lazio non è il big match della penultima giornata di campionato. Ma è sicuramente la partita con la posta in gioco più alta considerando le ambizioni di entrambe le squadre. Il Crotone è alla ricerca di una sudata seconda salvezza consecutiva, mentre la Lazio ha bisogno di vincere per giocare lo spareggio Champions contro l’Inter con due risultati a disposizione.

Zenga dà la carica

Stagione sofferta per il Crotone, come era facile immaginare. Raggiungere la seconda salvezza consecutiva sarebbe un risultato prestigiosissimo per squadra e città tutta. Il cambio di allenatore a dicembre ha dato i suoi frutti. Da quando Zenga è sulla panchina degli Squali ha portato a casa 22 punti in 21 partite. Bottino sicuramente da media salvezza e infatti se il campionato finisse oggi il Crotone sarebbe salvo.  Zenga lo sa e ha affermato in conferenza:Questa squadra merita assolutamente di restare in Serie A. Le sfide semplici non mi sono mai piaciute e dunque sono contento di giocarmela con la Lazio, state sicuri che è un problema per loro venire a giocare allo Scida domani. Sarebbe disumano non raggiungere il nostro obiettivo.”

Tutti a disposizione di Zenga ad eccezione dei lungodegenti Budimir e Benali, che non recupereranno per il finale di stagione. Il Crotone dovrebbe quindi schierarsi con la stessa formazione che ha perso contro il Chievo. Gli unici dubbi sono tra Faraoni e Sampirisi e Simy e Ricci. In caso di inserimento di quest’ultimo Trotta scalerebbe centravanti. Ma sembra difficile lasciare fuori il bomber nigeriano, autore di ben 5 gol nelle ultime 6 partite.

salvezza

ZENGA/BERTANI/SHUTTERSTOCK

Tante le assenze per Inzaghi

La Lazio continua imperterrita la sua marcia verso il ritorno in Champions League. Importantissimo a tal fine l’ultimo pareggi con l’Atalanta, nonostante i biancocelesti abbiano sofferto tantissimo. D’altronde gli orobici sono la squadra più in forma del campionato al momento e sono lanciatissimo verso un’altra Europa League. Vincere a Crotone diventa quindi di vitale importanza visto lo scontro diretto all’ultima giornata contro l’Inter. Mantenere le due lunghezze in più per giocarsi tutte le carte in casa è l’obiettivo di Inzaghi.

Il giovane allenatore laziale però non può di certo ritenersi fortunato. Sia per il calendario, che presenta un Crotone in casa in disperata ricerca di punti salvezza, ma sopratutto per i numerosi infortuni. Le assenze di Luis Alberto, Immobile, Parolo  e quella dell’ultim’ora di Lukaku pesano molto. Ci sarà quindi spazio per Felipe Anderson e Caicedo con Nani pronto a subentrare. E’ squalificato Luiz Felipe, ma recupera Radu, che completerà il terzetto difensivo insieme a Caceres e De Vrij. Proprio su quest’ultimo si espresso in conferenza stampa Inzaghi circa il suo futuro all’Inter: “Sono tranquillissimo per quanto riguarda de Vrij, so che tipo di ragazzo e professionista sia. Onorerà la maglia per rispetto dei tifosi, della società e dei propri compagni.”

Crotone-Lazio, le condizioni e le probabili formazioni

INZAGHI/IACOBUCCI/SHUTTERSTOCK

Il nostro pronostico per la serie A è di scommettere su un pareggio di 3.30

CROTONE (4-3-3):

Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Stoian, Barberis, Mandragora; Trotta, Simy, Nalini.

LAZIO (3-4-2-1):

Strakosha; Caceres, De Vrij, Radu; Marusic, Murgia, Lucas Leiva, Lulic; Milinkovic Savic, Felipe Anderson, Caicedo.

Lascia un commento