GERAINT THOMAS

Ciclismo, iniziano le salite al Tour de France | Anteprima e pronostici

Una corsa storica lunga ben 21 tappe durante le quali i ciclisti dovranno percorrere più di tremila chilometri, tuttavia, sin dall’inizio del Tour, i corridori che puntavano a vincere sapevano bene che erano in tutto cinque le tappe che avrebbero deciso il giro di Francia. Una è stata già affrontata nella prima settimana, altre quattro verranno affrontate a partire da mercoledì 17 luglio.

95/100 200€ William Hill Recensione
  • Quasi 25 sport
  • 25.000 offerte individuali al giorno
  • Alto impiego e opportunità di profitto
86/100 305€ Snai Recensione
  • Selezione di scommesse di calcio eccezionale
  • Oltre 40.000 offerte al giorno
  • Buona usabilità
90/100 50€ SportYES Recensione
  • Promozioni costanti per tutti i clienti
  • App Mobile di ottima fattura
  • Numerosi eventi sportivi presentati con molta chiarezza

1 tappone percorso, ne restano altri 4

Ci sono in totale cinque tappe in questo Tour de France la cui difficoltà potrebbe mettere in crisi qualsiasi ciclista. Solo i più forti riusciranno ad arrivare indenni al traguardo senza perdere troppo dalla maglia gialla. Come in ogni grande giro, gli uomini che puntano alla classifica finale devono fare molta attenzione a ciò che avviene sulle strade francesi ogni giorno, ma durante queste cinque tappe (una delle quali è già stata percorsa), nessuno potrà permettersi passi falsi se desidera indossare la maglia gialla. Andiamo a scoprire qual è stata e quali altre grandi tappe decisive ci aspettano a questo Tour.

Cosa è successo fino a questo momento

L’arrivo in salita a La Planche des Belles Filles è stato già un momento spettacolare al Tour. Sicuramente lo è stato per noi italiani, che abbiamo potuto ammirare non i soliti Nibali o Aru in maglia gialla, bensì il semi-sconosciuto ai più Giulio Ciccone (che sia lontano parente della famosa signora Ciccone?). L’italiano dopo una lunghissima fuga con il belga Teuns è arrivato secondo al traguardo, ma è riuscito comunque ad indossare la maglia del leader della classifica.

SALITA TOUR DE FRANCE

QUEST’ANNO IL TOUR SI GIOCA IN SALITA (© RADU RAZVAN / SHUTTERSTOCK.COM)

E una è andata, ne mancano altre quattro! Altro arrivo bellissimo in salita sarà quello del Tourmalet. La 14esima tappa del Tour sarà breve, ma molto intensa. Nel percorso, infatti, i ciclisti si troveranno a percorrere anche il Col du Soulor, antipasto della favolosa salita finale. Questa ascesa già in passato ha scritto la storia dei grandi ciclisti del Tour e anche quest’anno potrebbe dare un forte scossone in classifica generale, con i suoi 19 chilometri, che non sono alla portata di tutti. Sarà fondamentale gestire le proprie forze per non andare ‘fuori-giri’ e perdere un’eternità dalle posizioni che contano.

Il trittico finale

Lo scontro finale per la conquista della maglia gialla, andrà in scena senza ombra di dubbio nell’ultimo trittico delle Alpi, che inizierà con quella che potrebbe essere la tappa più bella e impegnativa di questo Tour de France 2019 partito dalla lontana città di Bruxelles. I ciclisti dovranno percorrere più di 200 chilometri, in una tappa che li porterà da Embrun a Valloire. La parte più impegnativa sarà la seconda, dove bisognerà affrontare una dietro l’altra le salite di Izoard e Galibier (Hors Catégorie entrambe), su cui chi punta alla maglia gialla, potrà piazzare lo strappo vincente.

Il giorno dopo sarà la volta della tappa da Saint-Jean-de-Maurienne a Tignes, dove si affronterà il Col de l’Iseran, la vetta più alta del Tour. Infine, avremo la salita finale di Montée de Tignes, che in generale non è la più dura, ma bisognerà fare i conti con la fatica accumulata nei giorni precedenti. La resa dei conti, laddove ve ne fosse ancora bisogno, la avremo nella tappa da Albertville a Val Thorens con tre salite in successione: Cormet de Roselend, Côte de Longefoy e Val Thorens. Davvero l’ultimissima possibilità per indossare la maglia del leader.

Chi sono i candidati alla vittoria finale

I siti di scommesse online non hanno dubbi, Geraint Thomas è l’uomo su cui puntare. I bookmaker hanno già fatto i propri pronostici e quotato i corridori e noi abbiamo scelto Bwin come uno dei migliori siti di scommesse online, poiché offre quote molto vantaggiose su questo Tour de France 2019. Geraint Thomas è il campione in carica generale del Tour, per questo cercherà entrare a far parte della lunga lista di ciclisti che ha vinto il Tour più di una volta consecutivamente. Il compagno di squadra del Team Ineos ed ex vincitore della Grande Boucle, Chris Froome, è stato costretto a lasciare il Tour de France per infortunio, tuttavia, Thomas dovrà condividere il ruolo di leader del team Ineos con il colombiano Egan Bernal.

GERAINT THOMAS

GERAINT THOMAS – VINCITORE NEL 2018 DEL TOUR DE FRANCE (© HUW FAIRCLOUGH / SHUTTERSTOCK.COM)

Bernal era compagno di squadra nel Team Sky di Chris Froome e Geraint Thomas nel Tour della scorsa stagione, ma quest’anno corre da co-leader dopo un fantastico 2018. Bwin lo quota a 4,50 dietro al suo compagno di squadra che invece viene quotato a 1,65. L’inizio di questo 2019 per Bernal è stato anche più impressionante del 2018 con le vittorie sia della Parigi-Nizza che del Tour de Suisse, che vedevano correre in entrambe le corse ciclisti di livello che poi hanno preso parte al Tour de France. Terzo contender è Jakob Fuglsang. Bwin non punta molto su di lui quotandolo a 34, ma secondo i nostri pronostici può essere il vero outsider di questo Tour. Il danese ha arrivato primo al Criterium du Daphine e alla Vuelta a Andalucia, mentre ha raccolto anche una vittoria nella Liegi-Bastogne e una vittoria di tappa nella Tirreno-Liegi. È probabilmente il ciclista più in forma al mondo al momento e non avrà alcun competitor nel Team Astana.

Quali sono i mercati disponibili

Come per ogni tipologia di sport, i siti di scommesse offrono varie tipologie di mercato su cui scommettere. Andiamo a vedere insieme quali sono i più importanti.

Tour de France 2019 – Classifica generale. Questo è sicuramente il mercato più interessante e cercato dagli scommettitori di tutto il mondo. Qui vengono quotati i ciclisti che hanno le maggiori chance di vittoria della Grande Boucle. Quest’anno sarà Thomas ad avere i favori dei pronostici, infatti, Bwin lo quota a 1,65 ma attenzione alle sorprese.

Tour de France 2019 – Vincitore di tappa. Ogni giorno, a parte nei giorni di riposo del Tour, i siti di scommesse online presentano le proprie quote per il vincitore di tappa. Negli altri sport questa verrebbe considerata una scommessa a breve termine – short term bet – e nel ciclismo è molto apprezzato come mercato, in quanto offre la possibilità di scommettere ogni giorno, anche su un evento che dura così a lungo.

Tour de France 2019 – Classifica giovani. Da qui usciranno quelli che saranno i ciclisti che in futuro si contenderanno la maglia gialla. In questa classifica possono entrare solo i ciclisti con un’età inferiore ai 26 anni. Sembra abbastanza alta come età se si pensa ad altri sport, ma nel ciclismo la maturazione è davvero fondamentale per essere considerati Grandi. Quest’anno, sempre secondo il sito di scommesse Bwin, il favorito per la classifica giovani è proprio Egan Bernal con una quota di 1,35.

Tour de France 2019 – Classifica a squadre. Nella Formula 1 abbiamo Ferrari, Mercedes e le altre, nel ciclismo abbiamo Movistar, Ineos e molti altri. La classifica a squadre viene decisa in base ai piazzamenti dei vari ciclisti durante l’arco delle due settimane. In questo Tour de France 2019 è senza dubbio la Movistar a essere la squadra favorita con una quota di 1,25. Seguono Ineos a 15,00 e Groupama-FDL a 19,00.

Albo d’oro

Nelle precedenti 105 edizioni del Tour de France, che si sono disputate a partire dal 1903, si sono susseguiti ben 61 vincitori diversi. 13 le nazionalità che si sono aggiudicate la vittoria finale e quindi la maglia gialla: Francia, Belgio, Spagna, Italia, Gran Bretagna, Lussemburgo, Stati Uniti, Svizzera, Olanda, Australia, Danimarca, Germania e Irlanda.

Va ricordato, purtroppo, che negli anni recenti l’Albo d’Oro della Grande Boucle è stato fortemente condizionato dalle squalifiche per doping. I nomi più importanti sono certamente quelli di Lance Armstrong e Alberto Contador.

Questi sono i vincitori degli ultimi anni:

2018 Geraint Thomas Gran Bretagna
2017 Christopher Froome Gran Bretagna
2016 Christopher Froome Gran Bretagna
2015 Christopher Froome Gran Bretagna
2014 Vincenzo Nibali Italia
2013 Christopher Froome Gran Bretagna
2012 Bradley Wiggins Gran Bretagna
2011 Cadel Evans Australia
2010 Alberto Contador Spagna
2009 Alberto Contador Spagna
2008 Carlos Sastre Spagna

La nostra previsione

In lizza per la vittoria finale, oltre a quelli già citati in precedenza, abbiamo anche altri ciclisti, come Richie Porte (quotato a 26,00), Adam Yates (quotato a 21,00) e Nairo Quintana (quotato a 12,00), tuttavia, continuiamo a pensare che il vincitore di questo Tour de France 2019 possa uscire dal trittico di ciclisti sopra menzionato. Dei tre, quello che ci stuzzica maggiormente è Fuglsang quotato a 34,00 da Bwin.

Thomas è stato eccezionale al Tour lo scorso anno, ma sulla sua reale abilità in montagna, ci sono ancora molti interrogativi. In un Tour come questo, dove tutto si giocherà sulle Alpi, potrebbe mostrare i suoi punti deboli. Certo, in più quest’anno c’è la cronosquadre, dove il Team Sky si dovrebbe comportare bene, ma ciò non lo aiuterà ad avere la certezza di battere il compagno di squadra Egan Bernal.