Brasile – Belgio

Brasile – Belgio finisce 1 – 2 e la storia viene scritta

Il Brasile è ufficialmente fuori dai Mondiali di Russia 2018, con il Belgio che vince 2 – 1 contro la squadra sudamericana portando a casa un risultato storico che sicuramente potrebbe pagare anche nella fase successiva del torneo. Passa in vantaggio con un autogol e raddoppia con De Bruyne che segna un gran gol dal limite dell’area all’angolino basso della porta.

Essendo alla fase più avanzata del torneo la qualità è aumentata e sicuramente quello che viene fatto lascia comunque più spazio allo spettacolo. Il Brasile ha riaperto alla fine della partita con il gol del 2 – 1 segnato da Renato Augusto e all’ultimo minuto Neymar ha provato a pizzare il pallone per il pareggio ma Courtuois è riuscito a parare. C’è stato comunque un episodio da rigore che però non è stato fischiato da parte della VAR, e probabilmente si può dire che ci sia stato il primo errore netto in questo Mondiale, anche se le condizioni per dare il rigore devono essere accertate. Di seguito le formazioni scese in campo, e c’è qualità in ogni reparto.

Brasile – Belgio

BRASILE – BELGIO (© SPF / SHUTTERSTOCK.COM)

BRASILE (4-2-3-1): Alisson 6; Fagner 5, Thiago Silva 5, Miranda 5, Marcelo 6.5; Fernandinho 4.5, Paulinho 5 (27′ st Renato Augusto 6.5); Willian 5.5 (1′ st Firmino 5.5), Coutinho 5, Neymar 5; Gabriel Jesus 4.5 (12′ st Douglas Costa 6). All. Tite.

BELGIO (3-4-3): Courtois 7; Alderweireld 7, Kompany 6, Vertonghen 5; Meunier 6, Witsel 6.5, Fellaini 6.5, Chadli 6 ( 36′ st Vermaelen 6); De Bruyne 7.5, Lukaku 7 (41′ st Tielemans ng), E. Hazard 8. All. Martinez.

Abbiamo anche allegato le pagelle per indicare con che criterio i giocatori hanno impattato, e si può dire che non si può non parlare di Neymar non in termini di merito, anche se il voto è basso perchè si sa che tutto deve venire da lui, cosa che non è avvenuta, ma è successo che un po’ abbia pagato quello di cui abbiamo parlato in precedenza, ovvero i tanti minuti da record passati per terra a “soffrire”. Il rigore all’ultimo minuto infatti potrebbe non essere arrivato perchè c’è il bagkground di caduta per terra con successiva sofferenza e sceneggiata continua avuta in precedenza che poi si è ripetuta anche in questa partita. Assurdo quello che può capitare, ma bisogna essere sempre leali, soprattutto in questi tornei, e sbagliando la cosa si può pagare quando serve.

Lascia un commento