Atalanta

Atalanta e Milan, scontro decisivo per l’Europa League

Tra i diversi big-match del penultimo turno del campionato di Serie A e di scomettere, spicca anche la sfida tra Atalanta e Milan: in palio, infatti, c’è un posto nella prossima Europa League. I nerazzurri, al momento un punto sotto i rossoneri in classifica, vincendo si approprierebbero del sesto posto e sarebbero aritmeticamente qualificati alla competizione europea, lasciando così la contesa per il settimo posto a Milan e Fiorentina, avversarie all’ultima giornata.
La squadra allenata da Gennaro Gattuso, però, vuole fare bella figura allo stadio ‘Atleti Azzurri d’Italia’, soprattutto per riscattare la figuraccia di mercoledì sera nella finale di Coppa Italia contro la Juventus. A Bergamo, però, non vince da tre anni, quando una doppietta di Bonaventura e la rete di Pazzini ribaltarono il momentaneo 1-0 di Baselli.

Atalanta, Ilicic scalpita per una maglia da titolare

L’Atalanta è probabilmente la squadra più in forma del momento. E la partita di domenica scorsa all’Olimpico contro la Lazio non ha fatto altro che confermarlo. Solo le parate di uno Strakosha in giornata di grazia sono riuscite ad impedire ai bergamaschi di portare a casa i 3 punti. Gasperini, che non sarà in panchina a causa della squalifica, punta sul solito e collaudato 3-4-1-2. Out i lungodegenti Petagna e Spinazzola. Davanti a Berisha ci saranno i soliti Toloi e Masiello, con Palomino che scivola in panchina per far spazio al rientrante Caldara al centro della difesa. A centrocampo sugli esterni agiranno Gosens sulla sinistra e Hateboer sulla destra, con quest’ultimo fortemente insidiato da Castagne. Al centro De Roon e Freuler, mentre sulla trequarti agirà Cristante. In attacco reclama un posto dal 1′ Ilicic, che al momento sembra però leggermente dietro al giovane Barrow per affiancare Gomez.

Atalanta

BARROW/IACOBUCCI/SHUTTERSTOCK

Milan, Cutrone sempre favorito su Kalinic

Il Milan, al contrario dei suoi avversari, sta vivendo con ogni probabilità il momento più difficile della stagione. A Milanello ancora si fatica a digerire il poker rimediato in finale contro la Juve e il morale non è di certo dei migliori. Serve però una scossa per rialzare immediatamente la testa e salvare il salvabile in quest’ennesima annata insufficiente. Non ci saranno, però, rivoluzioni a livello di interpreti. Classico 4-3-3 per Gattuso, che schiererà in campo la formazione-tipo. Davanti a Donnarumma, per distacco il peggiore della finale, ci sarà la coppia Bonucci-Romagnoli con a destra Calabria, in ballottaggio con Abate, e a sinsitra Rodriguez. Praticamente fatto anche il centrocampo, con gli ex Bonaventura e Kessie ai lati del regista basso Locatelli. In attacco Cutrone appare in vantaggio su Kalinic per il ruolo di punta centrale, mentre Suso e Calhanoglu sono certi di una maglia.

Atalanta

CUTRONE/IACOBUCCI/SHUTTERSTOCK

PROBABILI FORMAZIONI

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer (Castagne), De Roon, Freuler, Gosens; Cristante; Gomez, Barrow (Ilicic)

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria (Abate), Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Locatelli, Bonaventura; Suso, Cutrone (Kalinic), Calhanoglu

Lascia un commento