Antonio Conte

Antonio Conte fa luce sul rifiuto dell’offerta del Tottenham

Antonio Conte

Antonio Conte

Antonio Conte ha rifiutato l’opportunità di gestire il club di Premier League, il Tottenham. Ecco perché ha preso questa decisione.
Antonio Conte ha finalmente rivelato perché non ha accettato l’opportunità di gestire il Tottenham. Era abbastanza chiaro che il nord di Londra voleva assumere i servizi del tattico italiano. Ma l’affare non è andato in porto. Perché?

Solo poche settimane dopo aver guidato l’Inter al tanto atteso scudetto, Conte ha deciso di lasciare il club. I rapporti che ruotano intorno alla situazione dell’Inter dicevano che sarebbe stato costretto a vendere giocatori della prima squadra per coprire l’onere finanziario.

Essendo stato in Premier League prima con il Chelsea dove ha vinto il titolo, Conte stava negoziando con gli Spurs. Tuttavia, il 51enne alla fine ha scelto di non stare nella panchina del Tottenham Hotspur Stadium.

Spiegando la sua decisione Conte ha parlato alla Gazzetta Dello Sport: “In generale, mi piacciono le sfide e ne ho accettate molte durante la mia carriera”.

“Anche i top club che ho allenato non sono mai stati i favoriti quando sono arrivato. Tuttavia, se c’è qualcosa che non mi convince preferisco non accettare, indipendentemente dai soldi”.